Domenica 23 ottobre si è svolta ad Arcore la prova regionale del campionato di serie B1. Il regolamento prevedeva che ogni squadra si fosse presentata con un minimo di 4 e un massimo di 6 ginnaste che si sarebbero alternate in pedana con corpo libero, fune, cerchio palla, clavette e nastro.
La Kinesis si è presentata alla competizione con due squadre composte da Irene Baj, Alice Intini, Giulia Intini, Giulia Gherardini, Arianna Ostinelli e Chiara Basso (squadra A), Giulia Fioratti, Giorgia Costa, Ivanna Kyshkan, Gaia Pedron e Valeria Pettinari (squadra B).

La squadra B è formata da ginnaste molto giovani che per la prima volta si sono affacciate a questo difficile campionato, ma non si sono fatte trovare impreparate e hanno messo in mostra le loro abilità guadagnando un bel nono posto in classifica.
La festa invece è arrivata con la prima squadra composta da ginnaste d’esperienza come la campionessa italiana alla fune Irene Baj, la campionessa interregionale al nastro Giulia Intini e la campionessa italiana al future competition Alice Intini le quali hanno trascinato, raccogliendo nei loro esercizi punteggi superiori al 14, le compagne Arianna Ostinelli e Giulia Gherardini.
La somma dei sei esercizi presentati dalla squadra di Venegono Superiore giunge a quota 84 punti validi per conquistare il primo posto, il pass per la fase interregionale e il titolo di campione regionale. Seconde classificate la società forza e coraggio di Milano (82,800) e terze classificate Olimpia Senago (82,700).
La prova interregionale è in programma il 5 novembre a Castelletto Ticino, dove solo le prime tre classificate potranno accedere alla finale nazionale di fine novembre a Spoleto.

L’insegnante Serena Farina commenta così la prova delle sue ragazze: “Sono soddisfatta, abbiamo lavorato molto e ci siamo presentate ad Arcore per vincere. Sono contenta che ciò si sia concretizzato con una buona prestazione in pedana. Dobbiamo però prestare molta attenzione e non abbassare la guardia perché le nostre avversarie sono molto brave e ad un passo da noi. Festeggiamo per questo risultato, ma con la testa siamo già all’interregionale dove sarà indispensabile farà una gara impeccabile per entrare a far parte delle 3 squadre che si sfideranno a Spoleto. La squadra c’è, è competitiva e sicuramente merita questi risultati, ma bisogna lavorare sodo e tenere i piedi per terra, nulla è mai scontato“.

 [email protected]