Un bel successo per l’Unihockey Club Varese che si è aggiudicato la Coppa Italia Under 19, prima competizione di categoria per la squadra allenata da coach Sartori. I suoi ragazzi hanno risposto al meglio.

La prima partita si è giocata contro la formazione altoatesina SSV Diamante Bolzano che nel campionato U19 si è qualificata al 2^ posto. La partita inizia a ritmi altissimi e i bolzanini attaccano con foga. Sono però i varesini a passare avanti grazie ad un gol fatto sull’asse Moretto-Sirtori.
Il secondo gol è sempre dei cinghiali, frutto di un buon movimento di squadra: Dalle Fratte (capitano in questa manifestazione) dà palla a Moretto che la gira di prima per Capitani; quest’ultimo salta un uomo e passa in mezzo a Ghislanzoni che deve solo spingere la palla in porta.
Poco dopo arriva anche il 3-0, ancora con Ghislanzoni che dopo aver visto il suo tiro parato dal portiere lo infila sulla ribattuta. Nel secondo tempo Diamante suona la carica e gli altoatesini si ritrovano sul 3-2 con due gol sui quali il giovane portiere D’Andrea non può far nulla.
Finisce 4-2 dopo il gol di Capitani. Da segnalare la buona prestazione di Anastasia Zatta che è stata in grado di far girare palla in maniera ottimale.

La seconda partita contro Sesto San Giovanni è un dominio varesotto e si chiude col risultato di 6-1. Meraviglioso il gol da metà campo di Canciani.
Si arriva così al momento clou con Varese che si gioca l’ultima partita contro The Butchers Laives e si decide così la squadra vincitrice. I cinghiali passano in vantaggio con J. Ghislanzoni; D’Andrea è bravo a parare il possibile pareggio. Poi i varesini allungano le distanze e gli altotesini cercano di riaprire la partita siglando il momentaneo 1-3. Poi però N. Ghislanzoni, ispirato dal solito Capitani, controlla la palla e fa un gol meraviglioso dalla distanza togliendo le ragnatele dall’incrocio dei pali.
La partita finisce sul 4-1 e i ragazzi si aggiudicano il titolo di campioni.

[email protected]