Scattano nella mattinata di domani, a Gavirate, le regate internazionali Para-Rowing ospitate dalla società del presidente Giancarlo Pomati. Si parte con le batterie dell’ultimo atto per le qualificazioni alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Le carte paralimpiche verranno assegnate nelle specialità del singolo maschile e femminile AS (voga con braccia e spalle), doppio TA (tronco e braccia) e 4 con LTA (gambe, tronco e braccia) misti. Sono 16 i partecipanti nel singolo maschile, 7 nel singolo femminile, 7 i doppi (compreso quello dell’Italia) e 10 i 4 con timoniere. Quaranta, in tutto, in forza a 25 nazioni (Argentina, Australia, Austria, Bielorussia, Brasile, Bulgaria, Cina, Corea, Emirati Arabi Uniti, Germania, Kenya, Irlanda, Israele, Giappone, Italia, Lettonia, Lituania, Messico, Polonia, Russia, Sri Lanka, Svizzera, Stati Uniti, Ungheria e Zimbabwe). Cina e Giappone, ancora a secco di pass paralimpici, affronteranno tutte e 4 le specialità. Corea e Russia schierano, invece, 3 equipaggi. Molte di queste nazioni sono reduci dal FISA Camp.

Il primo via da parte della giuria arbitrale internazionale, presieduta dallo spezzino Danilo Gattoni, verrà dato alle 10 con le batterie del singolo femminile, seguite poi dalle sfide del singolo maschile, del doppio e del 4 con misti. Nel doppio, unica specialità che ancora va qualificata dallo staff del caposettore Para-Rowing Dario Naccari dopo i buoni risultati nei singoli e nel 4 con al Mondiali di Aiguebelette 2015, l’Italia scende in acqua con  il coriaceo lecchese Daniele Stefanoni (CC Aniene) che avrà come capovoga Anila Hoxha (CUS Torino). Nel pomeriggio, alle 17, il recupero del singolo maschile.
Venerdì ripescaggi e semifinali dalle 10:30, sabato finali B (9:30-10) e finali A (10:10-10:50). La cerimonia ufficiale d’apertura, presso il campo di regata di Gavirate in prossimità della torretta d’arrivo, è fissata per venerdì alle 11:30 al termine delle semifinali.

Ecco il prospetto delle nazioni già qualificate per Rio de  Janeiro. Singolo femminile: Israele, Gran Bretagna, Norvegia, Brasile, Bielorussia, Italia, Sudafrica e Stati Uniti. Singolo maschile: Australia, Gran Bretagna, Ucraina, Russia, Stati Uniti, Olanda, Brasile e Italia. Doppio misto: Australia, Gran Bretagna, Francia, Ucraina, Olanda, Brasile, Polonia e Israele. Quattro con misto: Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Italia, Sudafrica, Ucraina, Germania e Francia. A Gavirate si qualificheranno le prime due classificate di ciascuna specialità e poi saranno inoltre disponibili ulteriori sei posti per le specialità maschili e altrettanti per le specialità femminili da assegnare attraverso un invito da parte del Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) e della FISA. Le regate internazionali, con al via anche gli equipaggi già qualificati per Rio, prenderanno il via venerdì pomeriggio con la prima sessione di batterie. La formula prevede batterie anche sabato pomeriggio, mentre le finali si svolgeranno sabato mattina (dopo la qualifica paralimpica) e domenica mattina.
Canada, Francia, Gran Bretagna, Norvegia, Olanda, Sudafrica e Ucraina fanno così salire a 32 il numero delle nazioni presenti. Particolare attenzione alla presenza della squadra inglese, tra le ultime a iscriversi e presente a Gavirate con il 4 con vincitore delle Paralimpiadi di Londra 2012 e delle ultime cinque edizioni dei Mondiali. In totale, 52 equipaggi: 18 singolisti, 13 singoliste, 11 doppi e 10 quattro con.

gavirate_barca_giardiniestensi pararowing 2016Intanto, sul fronte degli appuntamenti collaterali, è in esposizione da oggi una barca da Canottaggio ai Giardini Estensi (in foto a destra) grazie alla collaborazione del Comune di Varese. Sabato, alle 18 presso il centro storico di Gavirate, aperitivo Para-Rowing offerto dai Commercianti del Centro di Gavirate.

Le regate internazionali di Para-Rowing, da domani a domenica, si svolgono con il contributo di Regione Lombardia ed il sostegno di Provincia di Varese, Camera di Commercio di Varese e Comune di Gavirate. Vicine alla Canottieri Gavirate, ci sono realtà del territorio come Openjobmetis Agenzia per il Lavoro (Main Sponsor dell’evento), PDC Consulting di Paola Della Chiesa, UBI Banca Popolare di Bergamo, Fondazione Unione Banche Italiane per Varese, Autolinee Varesine, Nuova Trebicar, Marelli e Pozzi, i Commercianti del Centro Storico di Gavirate, Elmec ed Eolo.

Al centro dell’attenzione di oltre 100 i volontari, nelle prossime 4 giornate, ci sarà la gestione del campo gara, delle strutture, dei barchini, dell’area atleti e dei parcheggi. La Canottieri Gavirate può inoltre conare sul sostegno di cinque importanti società sportive, come il Varese Calcio, la Società Ciclistica Alfredo Binda, il Rugby Varese, il Rugby Valcuvia e l’Atletica Gavirate.  Tra i volontari della Gavirate anche gli studenti del liceo sportivo Isis Stein di Gavirate, la Pro Loco e la Protezione Civile di Gavirate, l’Associazione dei Carabinieri in congedo di Gavirate e la Sportiva Oratorio Gavirate e l’Associazione Santa Caterina Buguggiate Onlus.

Il programma prevede anche una dimostrazione  per atleti con disabilità intellettiva sabato alle 12,30 con la partecipazione di tre equipaggi della Canottieri Armida Torino, uno della Canottieri Flora di Cremona, uno della Canottieri Lario di Como e tre della Canottieri Gavirate. Per tutti quanti, sfide sulla distanza di mille metri.  Oltre alle sfide nel settore Para-Rowing, con attenzione anche agli atleti con disabilità intellettiva,  la Canottieri Gavirate organizza domenica anche una regata internazionale Master (assieme al Trofeo Spozio) e una promozionale dedicata ad Allievi e Cadetti.

[email protected]
(in foto in alto la nazionale dello Sri Lanka)