Weekend intenso e difficile per gli amanti del nuoto quello appena trascorso a Gallarate, dove erano di scena ben tre trofei capaci di attrarre atleti dagli 8 agli 80 anni.
Sabato, sotto un sole cocente e con temperature altissime, nella piscina scoperta della Moriggia si sono alternati gli atleti Master (XXIV Meeting Master – 3° Memorial Manuela Codecasa) e gli Esordienti A e B (XXII Memorial Sveva Barani) ed è stata, come sempre, una grande festa per tutti. Domenica, con il XXXVIII Trofeo Città di Gallarate, sia per la tipologia di atleti in gara che, soprattutto, per le condizioni atmosferiche, a dir poco proibitive. La pioggia, a tratti torrenziale, ha in parte pregiudicato le prestazioni dei ragazzi, per la maggior parte dei quali si trattava della prima uscita in vasca lunga della stagione e al pomeriggio non sono mancati i forfait.

memorial sveva barani nuoto gallarateMalgrado i Campionati Europei Master in corso a Londra, sabato sono stati ben 400 gli atleti che non hanno voluto mancare all’appuntamento gallaratese, confermando l’apprezzamento per una manifestazione ormai “storica” per il mondo Master della Federazione Italiana Nuoto. Alla fine, la vittoria di squadra è andata ai Nuotatori del Carroccio, davanti ad Effetto Sport e Rari Nantes Legnano. Miglior prestazione femminile per Daniela Sabatini, Team Insubrika, nei 400 stile libero M45 (4.57.43) e maschile per Andrea Maria Alberti, Rane Rosse, nei 50 sl M45 (26.74).
Alle 15.30, largo ai più piccoli, con il Memorial Sveva Barani: 13 squadre per 500 agguerritissimi mini-atleti provenienti da Lombardia, Piemonte e Veneto. Vittoria finale per il Team Insubrika (club del quale fa parte anche il Nuoto Club Gallarate), davanti a Robur et Fides e Team Lombardia. Il premio Sveva Barani per la miglior prestazione nei 100 rana Esordienti A è stato vinto da Elisa Branca, dell’Acqua1Village (1.23.20).

piscina moriggia gallarate pioggiaDomenica la vittoria finale è andata al Team Insubrika, davanti a Robur et Fides e Team Lombardia e le migliori prestazioni sono state assegnate ad Arianna Castiglioni (Team Insubrika), grazie ai 50 rana nuotati in 31.67, e a Davide Cova (Team Lombardia), che ha nuotato i 100 rana in 1.04.30. Per la campionessa del Team Insubrika, di rientro dagli Europei di Londra e reduce da una settimana di riposo, ottimi riscontri (considerate le condizioni meteo) anche nei 100 rana (1.09.88,) nei 50 stile libero (27.23), nei 50 delfino (28,83) e nei 100 delfino (1.05.06).
Da segnalare anche le eccellenti prestazioni di Tommaso Ferri (classe 2000 del Team Insubrika, oro nei 50 sl Ragazzi in 24.36 e nei 200 sl in 2.01,34, Beatrice Staurengo (2001, Team Lombardia, oro nei 50 sl Junior in 27.83), Karen Asprissi (2002, Sporting Club 63, oro nei 100 sl Ragazze in 1.05,84) e Silvia Scalia (Team Lombardia, oro nei 100 e 200 dorso in 1.04,01 e 2.18,90 rispettivamente…nuotati a zig zag sotto al diluvio universale).

[email protected]
(foto Piscina Moriggia)