L’Italia, con due ori, otto argenti e due bronzi vinti nella tre giorni di finali a Poznan, in Polonia, si piazza al secondo posto nella classifica per nazione della 32^ edizione della Coupe de la Jeunesse. Gli azzurri, con 191 punti, sono stati preceduti dalla Gran Bretagna (273), ma si sono piazzati davanti alla Svizzera (113).

Per quanto riguarda gli equipaggi varesini, sono arrivate tre splendide medaglie: d’oro per il quattro di coppia femminile, d’argento e di bronzo per l’otto maschile.
Isabella Mondini (C. Gavirate), Sofia Tanghetti, Maria Ludovica Costa (RC Genovese) e Irene Lodo (F. Gialle), a bordo del quattro di coppia femminile (in foto in alto), sono salite sul gradino più alto del podio lasciandosi alle spalle le avversarie svizzere e irlandesi.
L’otto maschile di Nicholas Kohl (SC Monate), Stefano Scolari (SC Corgeno), Giovanni Mammarella, Giovanni Codato, Fabio Maffiola e Leonardo Macchi al timone (C. Gavirate) ha conquistato il secondo e il terzo posto. Sabato l’ammiraglia azzurra è stata autrice di uno strepitoso finale in cui è andata ad un soffio dal raggiungere e superare gli inglesi, poi vincitori; ieri, invece, ad avere la meglio è stata l’Ungheria con l’Italia al terzo posto.

Archiviata la Coupe de la Jeunesse, il canottaggio italiano sposta la propria attenzione verso i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, dove la squadra è atterrata ieri mattina alle 10.30 ora italiana.

[email protected]
(foto da http://www.canottaggio.org/)

Coupe de la Jeunesse