La André Vergauwen Cup 2016 è stata vinta dalla formazione tedesca dei Turingia Bulls che nella finale con i connazionali del Basket Amburgo, disputata a Valladolid, in Spagna, si sono largamente imposti per 79-49 (29-16, 53-24, 63-38). Nettissimo il successo dei Bulls che, come da pronostico, hanno realizzato un percorso netto, con cinque successi in altrettante partite.
Terzo posto per i francesi del CS Meaux che in una combattutissima finale per il terzo posto hanno avuto la meglio per 58-57 (12-14, 27-32, 40-43) nei confronti dei padroni di casa del Grupo Norte Valladolid.

La Cimberio Handicap Sport Varese si accontenta, non senza molto rammarico, del quinto posto, spuntato nella finale con gli israeliani dell’Ilan Ramat Gan, vinta sabato per 80-61. Ma la squadra varesina non può non ripensare alla decisiva sfida con i francesi del Meaux, persa per 57-63 ma affrontata senza il polacco Karol Szulc (unico centro dopo la defezione dell’olandese Walter Groen), vittima di un serio infortunio (frattura del radio) nella partita precedente. E non consola la Cimberio il fatto che le due squadre che l’hanno preceduta nel girone eliminatorio, Amburgo e Meaux appunto, si siano poi classificate seconda e terza dietro gli imbattibili Turingia Bulls.
Il quinto posto in questa final eight della André Vergauwen Cup fa seguito al secondo posto colto dalla Cimberio Handicap Sport nel 2015 in Challenge Cup; ma, considerando la differenza qualitativa tra le due manifestazioni continentali (la Vergauwen Cup è la seconda per importanza in Europa dopo la Champions Cup e prima di Brinkmann Cup e Challenge Cup), si può giustamente considerare il più importante risultato a livello internazionale colto nella sua più che trentennale avventura sportiva dal club varesino caro al presidente Carlo Marinello e al vicepresidente Antonio Bazzi.

Claudio Piovanelli