E’ un periodo davvero difficile per il ciclismo della nostra provincia. Ieri, infatti, un altro lutto ha colpito il mondo delle due ruote: per Stefano Pietrobon, 19enne di Albizzate, è stato fatale un arresto cardiaco che l’ha colpito mentre stava pedalando con alcuni amici alla volta di Ranco. I soccorsi tempestivi e i tentativi di rianimarlo sono stati del tutto vani e il giovane non ce l’ha fatta.
Era un allenamento come tanti quello di ieri mattina per Stefano, amante della bicicletta e che ha iniziato a soli 10 anni a gareggiare per il Velo Club Cassano; poi, compiuti 16 anni, è passato alla Fagnano Nuova e un problema cardiaco, risolto con un’operazione, gli aveva impedito di tentare il salto nel professionismo. Ma la passione per il ciclismo non l’aveva abbandonato e con l’ok dei medici aveva continuato ad allenarsi ogni domenica mattina con un gruppo di juniores del Velo Club Cassano. Ed è proprio durante l’allenamento di ieri che ha accusato un malore e per lui non c’è stato niente da fare.
Stefano ha dunque raggiunto in cielo il suo amico Alessandro Giani, deceduto il giorno di Natale in seguito a una caduta nell’ex cartiera Vita Mayer di Cairate. Entrambi avevano cominciato insieme a correre per il club cassanese, erano passati alla Fagnano Nuova e il destino ha riservato loro un simile e tragico epilogo a poche settimane di distanza.

[email protected]