Non riesce l’impresa alla BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti, dopo una grande gara, vince 13-11 (1-3, 2-1, 3-4, 7-3) contro l’OSC Budapest, ma il risultato non basta per accedere alla fase a gironi di Champions League.
Primo quarto che si chiude con gli avversari in vantaggio. Apre le marcature Seman, bravo a sorprendere la difesa. Dall’altra parte il portiere ungherese è bravo a negare la gioia del gol a Deserti prima e Gitto poi. A 4’18 l’Orvosi raddoppia con Gor-Nazy, ma dopo neanche un minuto Petkovic accorcia le distanze. Sul finale (a 11” dal termine) ancora Seman riporta i magiari sul +2. Il secondo tempo inizia nel segno dei Mastini. A 6’16” Valentino Gallo riporta in partita la propria squadra e Blary, poco dopo, stabilisce la parità. Ancora protagonista il portiere Bisztritsanyi, il quale nega con due grandi parate su Gitto e Gallo il vantaggio alla BPM SM. A 39” dal fischio della sirena Razzi&co. sono beffati dal gol di Batori. Terzo tempo ricco di gol. L’Osc Budapest si porta sul + 3 con Salamon (superiorità) e Kovacs. Negli ultimi tre minuti ben cinque le reti complessive che chiudono la frazione sul risultato di 8-6 per gli ospiti: Luongo, Jelaca e Razzi vanno a segno per la squadra di casa, mentre per il Budapest i due gol portano la firma di Nikic. Nell’ultimo quarto i Mastini ci credono e nei primi 50” pareggiano i conti con Mirarchi e Luongo. Il Budapest si dimostra ancora una volta avversario forte e con Bunduschuh (superiorità) e Seman si riporta sul +2. Ma i Mastini non mollano e dopo il rigore trasformato da Antonio Petkovic e la prima marcatura del match di Zalanki, trovano il pari grazie a Razzi e Mirarchi. Ma le emozioni non finiscono qui perché i Mastini credono nell’impresa e grazie a Stefano Luongo e a Giacomo Bini (entrambi a uomo in più) vanno sul +2. Nonostante il forcing finale, però, il risultato di 13-11 non basta per passare il turno.
Con l’eliminazione in Champions per la BPM Sport Management si aprono le porte dell’Euro Cup. Il sorteggio dei quarti di finale (30 novembre – 10 dicembre) è in programma lunedì 14 novembre. In caso di passaggio del turno le semifinali si disputeranno il 18 gennaio e 18 febbraio, mentre la finale, sempre con andata e ritorno, è prevista il 22 marzo e il 5 aprile.
Oggi dovevamo vincere – ha affermato Gu Baldineti – e già questo è importante. I nostri avversari si sono dimostrati un’ottima squadra. Per quanto riguarda la partita, devo dire molto bene la reazione dei miei ragazzi, anche se abbiamo subito troppi gol, soprattutto dal centro. E lo dico anche in vista della partita di sabato prossimo contro il Brescia. Comunque – continua – rimaniamo in Europa. L’Euro Cup è una competizione dove possiamo provare a raggiungere la finale”.

[email protected]