La terza gara di Imola rimarrà impressa negli annali della Carrera Cup Italia, grazie allo spettacolo che i piloti di questa edizione hanno proposto in quello che è stato l’appuntamento decisivo dell’anno.
Nello scorso weekend, nella mini-endurance Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) ha conquistato la sua prima vittoria nella serie. Il varesino arrivato sul podio visibilmente affaticato, non ha avuto vita facile nei 45’ più un giro da completare, in cui si sono alternati vari piloti al comando tra cui Come Ledogar, partito dalla pole.
rovera imola carrera cup 2Il lionese dopo la sosta ai box ha trovato sul suo cammino proprio il pilota Ebimotors, che al Tamburello è stato passato a sua volta da un arrembante Enrico Fulgenzi (TAM Racing). Lo jesino ha tenuto il comando delle operazioni per una serie di tornate, in cui Ledogar con un ottimo passo di gara, è riuscito a scavalcare lo stesso Rovera fino a portarsi negli specchi del battistrada. Epilogo nelle battute finali, con un contatto tra i due che lascia Fulgenzi fermo nella sabbia. Ad approfittarne è proprio Rovera, che sale al comando seguito dal lionese e da Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma), subentrato alla guida a Hans Peter Koller. Arrivo al fotofinish, con Rovera primo per appena 82 millesimi nei confronti di Ledogar, che adesso vanta 39 punti di vantaggio proprio sul pilota di Varese, che al prossimo appuntamento del Mugello ha ancora una piccola chance di conquistare il titolo.
L’ultimo appuntamento della stagione è in programma al Mugello nel weekend del 15 e 16 ottobre.

[email protected]