E’ stato un pomeriggio vivo per lo stadio Franco Ossola quello di sabato. Momento clou della giornata gli incontri di Arti Marziali.
Il pluricampione italiano di MMA dilettanti, il varesino Mattia Ferlini, ha esordito nei semi pro ed i risultati non cambiano. L’esordio è avvenuto al Franco Ossola di Varese dove si è tenuta la manifestazione “Varese in the Cage”, serata dedicata alle arti marziali miste (MMA in inglese) lo sport da combattimento che da anni impazza in tutto il mondo.
Mattia era opposto ad un avversario molto particolare, Alberto Lato. Portacolori dell’organizzatore dell’evento lato è anche protagonista del film “Milano in the Cage” che racconta proprio la sua storia di ragazzo disadattato della periferia milanese.
Credo abbiano scelto Mattiacommenta il suo maestro Remigio Pianu proprio in quanto esordiente. Probabilmente si aspettavano una ‘vittima sacrificale’ ma hanno sbagliato i conti”. Infatti il match è stato senza storia, con Ferlini che ha chiuso la pratica in soli 90 secondi, prima colpendo lato per poi proiettarlo e metterlo Ko in una fase di combattimento al suolo. Il tutto senza nemmeno incassare un colpo dall’atleta milanese.
Dopo questo successo la stagione ora si ferma per la consueta pausa estiva. Non finiranno però gli allenamenti nella palestra di via Caronno Varesino a Morazzone. La mente è infatti già rivolta alla prossima stagione che vedrà Ferlini impegnato nella scalata al titolo italiano.

[email protected]