Accademia Scherma Gallaratese composizioneGrandi notizie per l’Accademia Scherma Gallaratese arrivano da Treviso. Nel campionato italiano a squadre, riservato alle categorie maschietti e giovanissimi e disputatosi nello scorso weekend, il sodalizio gallaratese centra la finale ad otto.
La squadra, composta da Filippo Bonfanti, Filippo Galli, Tommaso Iovino e Tommaso Papa, chiude il girone con tutte vittorie schiaccianti e supera agevolmente il primo turno. Salta di diritto il tabellone dei 32esimi, tira contro Mogliano Veneto per accedere nei primi sedici e ottiene un’altra vittoria schiacciante. È poi il turno di Pisa, avversario decisamente ostico, ma i ragazzi piegano anche i toscani in un assalto perfetto tecnicamente e tatticamente. Giungono così tra le prime otto squadre più forti d’Italia. Perdono successivamente l’assalto valevole per il podio contro Siena, compagine fortissima. In ogni caso, questi ragazzi sono stati artefici di una magnifica impresa e si sono posizionati al sesto posto su 50 partecipanti da tutta Italia. “E’ un grande risultato e faccio un applauso ai Filippi e ai Tommasi! Questa esperienza ci servirà per tentare, l’anno prossimo, di superare questo traguardo – spiga la maestra Costanza Del Bianco -“.

In contemporanea, sempre a Treviso, si è svolto il trofeo prime lame ed esordienti. Tra le prime lame, Lorenzo Bonardi elimina il numero 1 del tabellone nell’assalto valevole per il podio e conquista un grande bronzo. Lorenzo mette in luce sempre di più il suo talento e la sua determinazione. In semifinale , domina l’assalto ma cede alla priorità, complice la stanchezza emotiva profusa nella gara precedente. Tra gli esordienti, in pedana Matteo Morosini che finalmente tira fuori gli artigli e supera con grande determinazione i due gironi. Perde per un soffio l’accesso alla finale ad otto, giungendo nono. “Bravissimo Matteo che non ha mai mollato e finalmente ha mostrato tanta grinta – il commento di Del Bianco -“.

A Norcia, infine, nel campionato italiano under 23 Rebecca Zibetti non supera il primo turno. Giornata no per Rebecca, ora per lei testa alla seconda prova giovani dove sicuramente ritroverà la forma.

[email protected]