La 6ª giornata del Campionato di A1 mette la BPM Sport Management di fronte al Circolo Canottieri Napoli. Dunque per Capitan Razzi e compagni, dopo la bella prestazione contro il Brescia e l’esito benevolo del sorteggio di Euro Cup (contro gli ungheresi del Vasutas, ndr), in programma c’è la trasferta partenopea. Il fischio d’inizio alla Piscina “F. Scandone” sarà domani, eccezionalmente,  alle ore 16.
Precedenti importanti tra le due squadre. Tra regular season e fase finale sono quattro le vittorie dei Mastini contro una della Canottieri. Vale la pena ricordare soprattutto la sfida per il terzo posto giocata in Final Six lo scorso maggio a Sori. Pure in quell’occasione la vittoria andò al sette di Gu Baldineti (12-6) che, oltre al terzo posto, guadagnò anche l’accesso alla Champions League.
Così coach Gu Baldineti, che da giovedì mattina ha potuto contare anche su Blairy e Jelaca, rientrati dagli impegni in World League con le rispettive nazionali (Francia e Georgia, ndr): “Fare risultato a Napoli sarà importante per dare continuità a quanto fatto contro il Brescia sabato scorso. La Canottieri Napoli è attualmente la quarta forza del campionato. Rispetto allo scorso anno non ha più Brguljan, ma ha preso Giorgetti, quindi il livello è lo stesso. Noi dovremo essere concreti a uomo in meno e lavorare bene in attacco anche perché, statistiche alla mano, negli ultimi anni la Canottieri Napoli è la squadra che ha il più alto differenziale tra espulsioni a favore e subite”.
Poi a prendere la parola è stato Dejan Lazovic, che ha parlato anche della sua esperienza italiana: “Contro la Canottieri Napoli non sarà una partita facile. Si tratta di  una squadra giovane con giocatori molto forti. Noi però andremo a Napoli per i tre punti. Questo – continua il portiere montenegrino – è il mio secondo anno alla BPM Sport Management. Mi trovo benissimo con i compagni, così come a Busto, una città molto bella”.

[email protected]