Peccato, in un PalaTacca delle grandi occasioni con un pubblico numerosissimo, la Pallamano Cassano si deve arrendere al Conversano che si aggiudica Gara 1. Adesso alla squadra di Silvia Beltrame e Davide Kolec serve un mezzo miracolo per conquistare lo scudetto.  Adesso per mettere le mani sullo scudetto alle cassanesi servirà un mezzo miracolo.

LA PARTITA – A sbloccare la gara sono le padrone di casa con  Zorica Jovovic, autrice del primo gol della serata, ma appena dopo 10 secondi arriva il pareggio di Laura Rotondo che poi firma anche il sorpasso. Poi la Vlaskalic sbaglia un rigore e subito dopo si infortuna la Jovovic. Il ruolo di centrale passa a Cobianchi che segna due gol in rapida sequenza riportando la sua squadra a -1, ma non basta perché il Conversano si porta su 6-3. L’Aviometal non si scoraggia e alza il ritmo e per 10′ la sfida resta in equilibrio sull’11-10. L’intervallo però sorride alle ospiti che chiudono avanti 16-11.
L’avvio nella ripresa delle padrone di casa è perfetto: attacco continuo per 10 minuti, un pressing asfisiante che porta i suoi frutti. Si arriva al 16-15. Nei minuti seguenti però la carica della Pallamano Cassano viene meno e Conversano ne approfitta andando 20-15 al 50′.  Nei 10′ finali si lotta, ma Conversano controlla sino al termine della sfida che si chiude 24-20.
Sabato prossimo alle 19 si disputerà Gara-2 al PalaSanGiacomo di Conversano, squadra che si agiudicherebbe lo scudetto in caso di vittoria. Dunque per continuare a coltivare il suo sogno, le cassanesi devono obbligatoriamente vincere.

Cassano-Conversano 20-24 (11-16)
Aviometal: Parini, Cobianchi 7, Jovovic 3, Bassanese 3, Bongiovanni 2, Bagnaschi 2, Vlaskalic 1, Del Balzo 1, Colombo 1, Clerici, Losio, Avramova, Meneghin, Dovesi. All. Beltrame.
Conversano: Giona, Rotondo 6, Duran 5, Babbo 4, Barani 3, Ganga 3, Trombetta 2, Chiarappa 1, Roscino, Minoia, Lo Greco, Moroca. All. Fanelli.
Arbitri: Cosenza di Gela e Schiavone di Siracusa.

[email protected]