Il “caso Vedanese” sta volgendo alla sua conclusione e ad un lieto fine. Ma ricostruiamo i fatti.
Il 1° giugno scorso è arrivata alla nostra redazione una lettera da parte di un gruppo di papà di un bambini tesserati per la Vedanese che esprimeva preoccupazione per la possibile cessione della società di Vedano Olona alla Varesina. Il che avrebbe implicato la chiusura di un club storico e che quest’anno compie 70 anni, nel quale sono cresciuti sportivamente e sono diventati uomini generazioni di giovani calciatori del paese.
A queste esternazioni ha risposto, sempre sul nostro sito, Matteo Di Caro, direttore generale della Varesina Calcio che ha abbassato i toni e ha ribadito la bontà del proprio settore giovanile, all’avanguardia quanto a strutture e tecnici. L’intento del club di Venegono Inferiore è di allargare sì il proprio bacino di utenza anche a Vedano, ma non di smantellare quanto fatto dalla Vedanese fino ad ora, agendo invece nel segno della continuità.

Vincenzo OrlandinoOra interviene anche la terza parte di questo contenzioso, ovvero il Comune di Vedano Olona per bocca del suo vicesindaco e assessore allo sport. Vincenzo Orlandino oggi rassicura tutti, genitori e non solo, affermando che il calcio non sparirà da Vedano. L’amministrazione garantisce che sul territorio vedanese rimarrà sempre un club che consenta ai ragazzi del posto di praticare il gioco del calcio e, inoltre, a breve indirà un bando per la gestione delle strutture in essere.

 

[email protected]