Ieri si è svolta un’altra gara del Grand Prix di Volo a Vela che si sta tenendo a Calcinate del Pesce. Il percorso di è stato modificato dopo il briefing per il timore di condizioni non ideali: la direzione ha quindi scelto un tema da 158 km circa (Luvinate, Laveno, Sette Termini, Gemonio, aviosuperficie Kong – a sud di Lecco -, Varese, Calcinate).
Il primo ad arrivare è stato il sudafricano Laurens J. Goudriaan, che negli ultimi 40 km del percorso ha deciso di staccarsi dal gruppo per un tragitto leggermente più a nord, ma ciò l’ha obbligato a tagliare il traguardo con una quota inferiore a quella prevista dal regolamento. Per questo motivo ha subito una penalizzazione di 36 secondi, sommati ad ulteriori 24 secondi per essere partito a una quota superiore a quella consentita. Ad aggiudicarsi la vittoria della gara del giorno è stato quindi il secondo pilota a raggiungere il traguardo, il francese Christophe Ruch. Secondo classificato il tedesco Uli Schwenk, seguito dal polacco Sebastian Kawa.

La classifica generale della finale del Grand Prix è quindi cambiata, con Giorgio Galetto, nono nella prova, che ha dovuto cedere la prima posizione al francese Maximilian Seis, vincitore della prima giornata di prova e quarto ieri, che ha totalizzato finora 26 punti. Al secondo posto sale il vincitore della giornata, Christophe Ruch, con 25 punti, seguito con un distacco di soli due punti da Sebastian Kawa. Quarto il ceco Roman Mracek (22), mentre l’italiano Giorgio Galetto guadagnando un solo punto e scivola al quinto posto con un punteggio di 21. Più staccati gli altri piloti, con il primo degli inseguitori (Christophe Abadie, sesto e nessun punto oggi) che ha conquistato in totale 15 punti.
Oggi terz’ultima giornata di gara, con ancora numerosi piloti in grado di ambire al titolo di campione del mondo, che verrà assegnato sabato dopo l’ultima prova.

[email protected]