La prima edizione del torneo “Città di Salsomaggiore”, che ha visto in campo le prime tre forze del ranking nazionale del basket in carrozzina, conferma nella sostanza i valori espressi dalla scorsa stagione. In estrema sintesi, per la Cimberio Handicap Sport Varese ci sono due indicazioni positive e una negativa: il divario rispetto alla UnipolSai Briantea 84 Cantù potrebbe essersi ridotto e Varese potrebbe essere nelle condizioni di insidiare la seconda piazza nazionale oggi occupata dai canturini; la differenza di valori rispetto alla neopromossa GiocoParma, prima avversaria della squadra di Daniele Riva in campionato tra meno di due settimane, non dovrebbe suscitare apprensioni; la Cimberio HS, però, resta ancora molto distante dalla Santa Lucia Roma, seppure, nell’occasione, ha dovuto cedere il passo a Cantù.

Da sottolineare anche un infortunio alla spalla destra subìto da Karol Szulc che ha impedito al polacco di Varese di giocare nel finale della partita con Cantù di sabato sera e poi domenica mattina contro Roma. Szulc, Arambula e Groen sono le tre novità di quest’anno e si stanno integrando al meglio grazie al lavoro di coach Riva.

La Cimberio ha esordito nel torneo battendo in maniera nettissima la GiocoParma (53-33) in una partita che ha chiaramente evidenziato una notevole differenza di valori tra le due formazioni. Un po’ a sorpresa, Cantù ha poi piegato Roma (73-60) nel primo confronto al vertice stagionale ma senza dare l’impressione di una reale superiorità. La partita più incerta e appassionante è stata quella tra Varese e Cantù, conclusa a favore dei brianzoli con il punteggio di 72-67. Si è giocato in sostanziale parità per tutti i quaranta minuti (34-32 per i canturini all’intervallo lungo), con Varese avanti 56-51 alla fine del terzo periodo di gioco ma poi costretta ad arrendersi nelle battute conclusive.
Nella sfida conclusiva con la Santa Lucia Roma, nella mattinata di domenica, la Cimberio ha retto solo una decina di minuti (10-7 al primo intervallo) per poi cedere il passo ai romani, alla fine nettamente vittoriosi per 55-32 approfittando (è un’impressione) di una certa suggezione psicologica da parte dei varesini che, non dimentichiamolo, nella scorsa stagione sono stati sempre battuti dai romani nella fase regolare di campionato e nelle semifinali dei playoff e di Coppa Italia.

Ora la Cimberio Handicap Sport è attesa, nel prossimo weekend, da un altro torneo, in programma a Bergamo, con la partecipazione, di nuovo, di Parma e di Padova, oltre che della squadra di casa. Sarà l’ultimo test prima dell’inizio del campionato che sabato 24 ottobre, come s’è detto, condurrà i varesini a Parma.

I RISULTATI DI SALSOMAGGIORE
Varese – Parma 53-33
Cantù – Roma 73-60
Roma – Parma 90-25
Cantù – Varese 72-67
Roma – Varese 55-32
Cantù – Parma 96-41

LA CLASSIFICA
1) Cantù, 2) Roma, 3) Varese, 4) Parma

[email protected]