Svolta nella carriera di Matteo Rivolta, primatista italiano del 100 farfalla – rimasto fuori per un soffio dall’ultima finale mondiale -: si allenerà a Roma. La scelta che lo porterà dal team Insubrika all’Aniene arriva proprio all’inizio della stagione olimpica. Per Rivolta ci sono state non poche critiche, addirittura c’è chi si è avventurato a insinuare una love story con la ranista Ilaria Scarcella. Di certo c’è che l’ “affaire-Rivolta” sta tenendo banco da diversi giorni, e ieri è arrivato un comunicato firmato dal Team Insubrika e una lettera inviata ad Aniene, Fin e Fiamme Oro. Nel comunicato si legge che “Il Team Insubrika prende atto della volontà dell’atleta di cambiare guida tecnica nell’anno olimpico e lo autorizza ad allenarsi a Roma, con il Circolo Canottieri Aniene. Al termine di un periodo piuttosto tormentato e per porre fine a tutte le polemiche e a qualunque possibile strumentalizzazione del caso, con il presente comunicato la Società intende chiarire termini e modi del trasferimento del nostro atleta, Matteo Rivolta, all’Aniene. A metà agosto, subito dopo i Campionati Italiani, Matteo ha espresso al suo allenatore, Gianni Leoni, la volontà di provare a cambiare metodologia di allenamento, augurandosi di trovare, nell’anno olimpico, gli stimoli giusti per affrontare al meglio una delle stagioni più importanti della sua carriera. Nel pieno rispetto della sua volontà, dunque, pur con forte rammarico e preoccupazione per questa scelta, la Società ha fin da subito autorizzato il trasferimento dell’atleta. Tale autorizzazione, che non è affatto da intendersi come una “richiesta”, è stata dunque inoltrata al Circolo Canottieri Aniene, e per conoscenza alla Federazione Italiana Nuoto e al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro (per le quali Matteo è tesserato). Nella giornata odierna abbiamo ricevuto riscontro sia dall’Aniene che dalla FIN e, a questo punto, consideriamo chiusa la vicenda. Matteo Rivolta si allenerà, per sua esclusiva e assoluta volontà, con Mirko Nozzolillo. Resterà tesserato per il Team Insubrika e per le Fiamme Oro“. Ogni dubbio è stato dissolto, dunque: è stata una richiesta dell’atleta e la società l’ha concesso. Alla fine, l’augurio del Team: “Ci auguriamo con questo di poter finalmente iniziare la stagione agonistica con serenità, augurando a Matteo tutto il successo che merita”.

[email protected]