A suffragio della collaborazione formalizzata da pochi mesi tra la Scuola varesina di Difesa Personale Reale “Total Fighting School” del M° Fabio Ganna ed il “S.A.M.-Sistema Autodifesa Militare”, gruppo costituito prevalentemente da militari e appartenenti alle forze dell’ordine (anche reparti speciali ed operativi) che fa capo al M° Simone Del Polito, domenica 22 novembre si è tenuta a Gavirate una giornata di Stage sul “Military Self Defence” diretta dallo stesso M° Del Polito.

La mattinata è stata dedicata ad una formazione intensiva rivolta ai soli Istruttori della Total Fighting School, che hanno lavorato nello specifico su tecniche propriamente militari di utilizzo dell’arma lunga e disarmo dalla stessa. “L’addestramento è stato efficace ed intenso – dice il M° Ganna – svolto anche con metodi di allenamento sotto stress psico-fisico tipici di alcuni reparti militari. Il M° Del Polito ed i suoi collaboratori si sono dimostrati altamente capaci e professionali, traducendo in palestra quelle che sono le tecniche del loro sistema, frutto dell’esperienza acquisita sia in campo militare che della sicurezza, a conferma che la nostra collaborazione con il SAM è e sarà altamente produttiva”.
Nel pomeriggio lo Stage era aperto anche agli allievi e infatti ha visto addirittura una cinquantina di partecipanti. Si è lavorato sulla difesa personale a mani nude contro varie tipologie di aggressione e sull’autodifesa contro minacce con armi. “Anche nel pomeriggio – continua il M° Ganna – il lavoro è stato apprezzato da tutti, sia per l’efficacia delle tecniche mostrate sia per la competenza dimostrata dal M° Del Polito e dai suoi collaboratori nel seguire tutti i partecipanti. E’ stata una bella giornata per tutti, ci siamo divertiti e ci siamo lasciati con la promessa di intensificare la nostra collaborazione, che riteniamo produttiva e proficua per entrambe le scuole, per poter offrire a chi si avvicina alla difesa personale un sistema, nel nostro caso il Total Fighting (JKD-Krav Maga), sempre più completo, efficace e di semplice acquisizione ed applicazione”.

Il M° Ganna aggiunge infine: “Anche se in palestra ci si va per divertirsi, restare in forma e stare insieme, la Difesa Personale è una cosa tremendamente seria, per cui invito tutti coloro, uomini, donne e ragazzi, che vogliono impararla a rivolgersi a professionisti di questo settore, non ad istruttori improvvisati che oltre ad insegnare valori etici sbagliati e tecniche impossibili da applicare in un contesto di reale aggressione violenta producono negli allievi un falso senso si sicurezza che poi purtroppo si scontra con la dura realtà della strada”.

[email protected]