Trattativa saltata tra “Varese nel Cuore” e Gianfranco Ponti.
Le negative sensazioni espresse su queste colonne su un possibile stop delle operazioni, sono state confermate. Il manager 55enne che opera nel settore finanziario, infatti, nella tarda serata di ieri, ha definitivamente abbandonato la proposta di acquisizione delle quote di Pallacanestro Varese tramite una lettera pubblicata anche sulle pagine dei giornali locali odierni.
Eccola qui riproposta.

Ho incontrato ieri i rappresentanti del Consorzio Varese nel Cuore (il “Consorzio”) che hanno confermato, tra l’altro, i punti seguenti.
1. Il Consorzio ritiene che la Pallacanestro Varese ed il Consorzio stesso dispongano oggi di tutte le risorse manageriali e finanziarie necessarie per gestire con successo le due società.
2. La situazione patrimoniale e reddituale della Pallacanestro Varese non presenta alcuna criticità. Di conseguenza abbiamo constatato che non Vi sono i presupposti per procedere oltre nelle discussioni.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che hanno collaborato al Progetto Varese ed anche le numerose persone che, a Varese ed altrove, hanno espresso supporto ed entusiasmo per le nostre idee. Credo che sia per tutti loro una grande soddisfazione aver letto che i principali temi del Progetto Varese (un ritorno ai giocatori italiani, un maggior focus sull’attività giovanile, …) siano ora diventati, per quanto indicato dai giornali, parte della strategia dell’attuale dirigenza.
Desidero infine confermare che saremo naturalmente lieti di riprendere le discussioni qualora Il Consorzio e la Pallacanestro Varese ritengano in futuro di riconsiderare la nostra offerta di apporto di risorse addizionali.
In bocca al lupo alla nostra squadra ed ai suoi dirigenti sportivi
28 aprile 2015

Gianfranco Ponti

[email protected]