Prima categoria – Morazzone – Cas e Leggiuno – Solbiatese, sfide Top. Gorla attende il Viggiù, Lo Piccolo esordio a Belforte

0
17

Dopo aver raccolta emozioni anche nel giovedì di coppa, con Arsaghese e Solbiatese che si sono guadagnate l’accesso agli ottavi, si torna a parlare di campionato e lo si fa con tante gare di primordine.
Come non citare, innanzitutto, Morazzone – Cas? Da un lato una delle pretendenti al titolo, dall’altro chi al momento, grazie ad un percorso tanto positivo quanto sorprendente, sta guardando tutti dall’alto. Tante le qualità di cui potranno disporre mister Dallo e mister Grassi, ci si aspetta, dunque, una gara di alto livello.
Nonostante ad oggi la classifica non rispecchi a pieno tutto il loro valore, non si può parlare di Leggiuno – Solbiatese come se fosse una partita qualunque. La banda del tecnico Bittoni è riuscita a strappare un punto sette giorni fa in quel di Sacconago, ma ora approfittando anche della partita di cartello, vorrebbe accorciare le distanze dalla vetta. A Leggiuno arriva, però, la Solbiatese di Di Nola e soci, che ha fatto molto bene in coppa Lombardia ma che potrebbe anche pagare un po’ le fatiche di questo turno infrasettimanale, certo è che l’obiettivo è il medesimo, ovvero risalire la china.
Sembra aver smarrito per strada un po’ di brillantezza il Gorla di Mirko Colombo, che nelle ultime settimane ha fatto un po’ di fatica, racimolando solo 2 punti in 2 giornate. L’occasione giusta per tornare a vincere arriva proprio domani, quando in via Roma si presenterà il Viggiù. Gestiti da una guida esperta come Antonino Criscimanni, i biancorossi vogliono fare la sgambetto ad una big e smuovere la classifica.
“La classifica parla chiaro, per noi ogni partita adesso come adesso è difficilissima”. A parlare è l’ultimo arrivato in casa Ispra Angera, ovvero il tecnico Dall’Orso, che nella 6° giornata ha fatto il suo esordio rimediando una sconfitta in favore del Morazzone per 1 a 0, e che domenica dovrà vedersela contro un altro avversario di tutto rispetto come la Mozzatese. “Stiamo lavorando, ci stiamo conoscendo – prosegue il coach – speriamo di trarre qualche frutto già domenica, non sarà per nulla semplice, ma ci proveremo”.
Solo 4 punti per la Rasa, ben 12 che valgono un prezioso secondo posto, per il Brebbia: sulla carta il divario fra queste due compagini non è certamente così ampio, ma ad oggi non si può non constatare lo stato di forma dei ragazzi di Martusciello, e il periodo un po’ opaco dei giocatori di Ligato. Gara comunque apertissima.
Settimana turbolenta per l’Arsaghese che domani vedrà l’esordio ufficiale del nuovo mister, ovvero Salvatore Lo Piccolo. Mercoledì, infatti, il ds Brun e l’intera dirigenza hanno optato per un cambio in panchina, congedando Pietro Rizzuto e nominando al suo posto l’ex Vanzaghellese. Nel mezzo anche un incontro di Coppa Lombardia, vittorioso per 2 a 1 sul Tavernola. Domani trasferta insidiosa in casa dela Belfortese, ultima arrivata in questo campionato, ma che al momento sta dimostrando di essere all’altezza con 9 punti ed un settimo posto in classifica.
Mancano all’appello Laveno, Valceresio, Antoniana e Robur Saronno. Partendo proprio da quest’ultima: a Saronno arriverà la corazzata giallorossa capitanata da Canestrale, che a poco a poco sembra stia trovando la quadratura giusta e che con i dieci punti messi in cassaforte fino ad oggi, milita in 5° posizione. La scossa Pasetti sembra aver fatto bene alla Valceresio, che nelle ultime due uscite ha raccolto quattro punti, ma dovrà stare attentissima domani: la trasferta a Laveno, altra rivelazione di questa prima parte di campionato, sarà tutt’altro che una passeggiata.

Il quadro completo della 7° giornata

Mariella Lamonica