In vista della sfida di lunedì sera contro il Banco di Sardegna Sassari, i ragazzi di Coach Moretti hanno in programma una seduta di allenamento questo pomeriggio, mentre domenica saranno impegnati solamente in mattinata. Lunedì invece la squadra eseguirà la solita rifinitura in attesa della palla a 2 programmata per le 20:45 (diretta su Sky Sport).
I 12 che andranno a referto contro i campioni in carica saranno con tutta probabilità gli stessi visti domenica contro Pesaro: Darwin Kitchen non ha ancora convinto coach Moretti (che gli imputa una condizione fisica lontana dalla sufficienza) né tantomeno lo staff biancorosso, e il suo periodo di prova è stato prolungato fino a fine mese, quando si deciderà il da farsi, forse contattando uno dei tanti tagli provenienti dai camp NBA. L’infermeria varesina è al momento vuota, a parte i lungodegenti Wayns e Galloway (che sembra in ogni caso destinato al taglio).
Gli avversari di Sassari sono reduci da due sconfitte consecutive, in campionato contro Brindisi e in Eurolega contro una corazzata come il Cska Mosca. La partita di lunedì sarà quindi fondamentale anche per loro per riprendere il ritmo vincente che aveva costellato la scorsa stagione, e integrare nel sistema di gioco i tanti nuovi arrivi, come i due ex-Varese RokStipcevic e Christian Eyenga.
Coach Moretti però crede nell’impresa: “Dico che in casa, con l’aiuto del pubblico e con i passi avanti che vogliamo fare, possiamo essere competitivi. Non so se per vincere la partita, ma so che desideriamo dare segnali di continuità dopo Pesaro“ e riconosce la chiave per aggredire la squadra di Sacchetti:in questi “giorni – continua il coach – abbiamo lavorato su come gestire il ritmo di gara, evitando di andare a strappi, cosa che invece è maestra a fare Sassari”.
Varese sarà quindi impegnata nel giro di 72 ore a scontrarsi prima con i campioni d’Italia, poi con quelli di Belgio del TelenetOostende nell’esordio nella Fiba Europe Cup.

Marco Mastrorilli