Ottimo avvio quello della Varesina, una delle matricole in serie D e rivelazione del Girone B, che alla luce degli ultimi tre risultati utili consecutivi (2 vittorie, 1 pareggio) occupa una posizione di tutto rispetto. Infatti la squadra di mister Spilli – dopo la seconda vittoria consecutiva in casa – conquista la quarta posizione.

Anche se è ancora presto per parlarne, il tecnico dei rosso-blu tiene a precisare quello che è il traguardo da raggiungere a fine campionato: “L obiettivo salvezza  deve essere il nostro punto fisso” e aggiunge “Quando giochiamo cosi possiamo mettere sotto chiunque, anche squadra di prima fascia”.

Se il comunale di Venegono Superiore è un fortino, è in trasferta che la squadra non riesce ad esprimere quanto di buono fatto all’interno delle mura amiche, questo tenuto conto della prestazione negativa alla prima in casa del Lecco (sconfitta per 4-1) e del pareggio ad Inveruno (2-2 in rimonta ). Sul rendimento fuori casa mister Spilli si è soffermato a fine gara, dopo la vittoria sulla Virtus Bergamo: “Noi dobbiamo dimostrare tante cose, soprattutto in trasferta d’avere questa personalità, questa forma, anche se non sarà semplice. Poi dovremmo affrontare squadre anche più attrezzate di questa ma di sicuro se giocheremo così potremmo fare bene. Voglio portare in giro per tutto il girone lo spirito della Varesina”. Arma in più la duttilità della rosa, che permette a Spilli di poter far scendere in campo – ogni domenica – la formazione migliore: “Quando hai attaccanti che stanno bene, il 4-3-3  è il modulo migliore. Se vedo che la squadra si comporta bene con questo modulo, lo riconfermerò anche per le prossime partite. Ovviamente tutto sta in base alla condizione dei giocatori. In base a questo possiamo variare modulo anche  a gara in corso”.

Ultimo pensiero alla società, alla quale vanno i ringraziamenti: “Ho la fortuna che la società sa cosa sto facendo e che negli anni ha saputo costruire qualcosa di importante”.

Giacomo Napoli