É il coronamento di un sogno, ma Alessandro Marchetti non vuole fermarsi a quello. Il pilota varesino di classe 1974 è pronto a disputare per la prima volta in carriera il Monza Rally Show, che sarà per lui l’ultima gara del 2015. Un anno iniziato
benissimo con il 5° posto assoluto (1° di classe) al Rally dei Laghi e il 2° posto di classe al “1000Miglia” ma proseguito con tanta sfortuna sulle strade del “Lanterna” e del “Como” dove, di fatto, non ha potuto gareggiare.
Ora la prova brianzola che Marchetti affronterà sulla Renault Clio R3C gommata Pirelli, preparata da SMD Racing per i colori della Insubria Corse. Con il driver varesino ci sarà nuovamente l’esperto e validissimo navigatore friulano Giulio Turatti: una coppia ormai affiatata nel circuito rallystico.
Marchetti e Turatti avranno sulle fiancate il numero 111 e si presentano al via con buone ambizioni per quanto riguarda la classifica di classe. “La concorrenza è di alto livello – spiega il pilota prima di raggiungere Monza – ma noi vogliamo divertirci e fare bene. Puntiamo a salire sul podio di categoria: entrare tra i primi tre è un ottimo risultato, fare ancora meglio sarebbe meraviglioso“. Marchetti ha iniziato la sua carriera proprio in pista, e questo è un elemento che potrebbe fare la differenza a suo favore: “Per la mia storia, pensare di correre il Monza Rally Show è davvero una grande emozione. Ho gareggiato nel “Monzino” e già allora la sensazione è stata stupenda; ora ci riprovo in un rally che mi piace molto. In particolare, le due curve di Lesmo e la variante Ascari sono i tratti che più amo del circuito lombardo“.

La gara – Il Monza Rally Show prevede in tutto nove prove cronometrate, le prime due delle quali sono in programma domani, venerdì 27; poi cinque si disputano sabato 28 e le restanti due nel mattino di domenica 29. Il tracciato si snoda sia sul circuito stradale di Monza, sia sull’anello per l’alta velocità. Il totale di tratti cronometrati ammonta a 166,7 chilometri. E domenica
dalle 14, per chi si qualifica, c’è anche il Masters’ Show a inseguimento in diretta tv.

[email protected]
(foto freepress by Letizia Soldano)