La Cimberio Handicap Sport deve inghiottire il primo boccone amaro della nuova stagione. I varesini, infatti, escono sconfitti dalla prima partita casalinga (nel nuovo impianto di gioco, la palestra del Campus universitario dell’Insubria) di fronte alla Amicacci Giulianova.
Non possiamo parlare in assoluto di una sorpresa, dal momento che i teramani furono nello scorso campionato avversari della Cimberio nei quarti di finale dei playoff e quest’anno si sono presentati ancor più forti ai nastri di partenza del campionato, ma è fuor di dubbio che questa battuta d’arresto faccia molto male a Geninazzi e compagni. Li pone infatti nella condizione di non poter più fallire almeno sino alla fine del girone di andata, quando la classifica di campionato designerà anche le quattro squadre qualificate per la final four di Coppa Italia, un traguardo raggiunto nella scorsa stagione dagli uomini di Daniele Riva e più che mai nel mirino anche quest’anno.

La partita tra Cimberio e Amicacci è stata sempre in grande equilibrio. Gli abruzzesi hanno innestato il turbo già in avvio e hanno addirittura doppiato i biancorossi (8-16 al 6′ ma 18-18 al primo intervallo). Troppi, in questa fase, i rimbalzi offensivi e quindi le seconde palle da giocare concessi dai varesini, incapaci di staccare gli avversari nel secondo periodo (32-33 a metà gara) malgrado la buona prova di Szulc sotto i tabelloni.
Nel terzo periodo, finalmente, la Cimberio è riuscita a far quadrare i conti e, con un rotondo parziale di 8-0, frutto principalmente delle iniziative di Arambula, è riuscita a racimolare un buon vantaggio (46-39 all’ultimo intervallo con un canestro di Damiano), poi ulteriormente arrotondato con un altro centro del playmaker in apertura di ultimo quarto (48-39 al 31′, massimo vantaggio della Cimberio). Partita vinta? Niente affatto: la Amicacci si è affidata a un grande Brown (alla fine 4/4 da due punti, 2/4 da tre, 4/6 nei personali, 7 rimbalzi e 5 assist) che con Munn ((7/13 e ben 15 rimbalzi) si è rivelato il maggiore protagonista, senza scordare l’ottimo apporto di Marchionni (2/5 e 6 rimbalzi) e De Maggi (3/6 dal campo e 8 rimbalzi), e ha in un amen recuperato il passivo (52-53 al 36′).
Nelle battute conclusive qualche errore di troppo, al tiro ma non solo, ha penalizzato la Cimberio, in vantaggio per l’ultima volta sul punteggio di 56-55 al 38′) ma poi condannata da Brown nel battagliato finale.

Nella Cimberio, che può recriminare su qualche decisione arbitrale avversa, spiccano alla fine le prove di Arambula (6/15 al tiro ma 8 rimbalzi e 10 assist) e del solido Szulc, peraltro non ancora al meglio (7/14 e 5 rimbalzi), oltre alla regia di Damiano (2/4 dal campo, 7 rimbalzi e 3 assist), autore di due canestri “chirurgici” che hanno segnato il massimo vantaggio varesino.
Sabato prossimo, di nuovo nell’impianto di via Monte Generoso, la squadra di Daniele Riva avrà immediatamente la possibilità di rifarsi ospitando la Banca Marche Santo Stefano.

Cimberio Handicap Sport Varese – Amicacci Giulianova 56-59 (18-18, 32-33, 46-39)
CIMBERIO
: Geninazzi 2, Blomquist 10, Damiano 4, Szulc 14, Silva, Groen, Lindblom 9, Arambula 13, Roncari 4. N.e. Fiorentini, Marinello, Sala. All. Daniele Riva.
AMICACCI: De Maggi 12, Beltrame, Brown 18, Marchionni 5, Turlo 2, Balcerowski 2, Miceli 4, Macek, Munn 16. N.e. Minella, Gemi, Labedski. All. Claudio De Luca.
Arbitri: Bianchi e Restuccia.
Note – Tiri liberi: Cimberio 0/3, Amicacci 2/8. Nessuno uscito per 5 falli. Tecnico a Geninazzi 32’32” (48-44).

 

I RISULTATI (2a giornata)
Cimberio H.S. Varese–Amicacci Giulianova 56-59
GSD Porto Torres–GiocoParma 102-53
Montello Bergamo–UnipolSai Briantea 84 Cantù 48-59
Millennium Padova – Banco Sardegna Sassari 78-79
Banca Marche S.Stefano–Santa Lucia Roma 41-61.

LA CLASSIFICA
Santa Lucia Roma, Banco di Sardegna Sassari, Amicacci Giulianova e UnipolSai Briantea 84 Cantù punti 4; Cimberio Handicap Sport Varese e GSD Porto Torres 2; Banca Marche S.Stefano, Montello Bergamo, GiocoParma e Millennium Padova 0.

IL PROSSIMO TURNO (3a giornata, 7 novembre)
Cimberio H.S. Varese – Banca Marche S. Stefano (ore 17)
Banco di Sardegna Sassari – Santa Lucia Roma (ore 18)
GiocoParma – Montello Bergamo (ore 18)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Millennium Padova (ore 18)
Amicacci Giulianova – GSD Porto Torres (ore 18)

[email protected]
(foto Mario Bianchi)