Si è corso ieri a Busto Arsizio il 2° Trofeo San Macario Valerio Biolo, riservato agli Esordienti del primo e del secondo anno.
I primi a partire sono stati i più giovani che hanno compiuto otto giri del circuito per un totale di 34 chilometri. Fin da subito, Mattia Chiodo (Corbellini) prova la fuga ma il suo strappo viene ripreso a tre giri dal termine della gara. Il gruppo si ricompatta e, proprio all’ultima curva, Davide Invernizzi (Brembillese) piazza lo scatto vincente e taglia il traguardo al primo posto. Secondo Mattia Chiodo e terzo Christian Bagatin dell’Orinese.
Tra i secondo anno si è affermato Federico Arioli dell’Orinese con un’azione simile a quella di Invernizzi. Per Arioli si tratta del tredicesimo successo stagionale, numeri che attestano il suo talento. Alle sue spalle Luca Distasi e Andrea Moschetti, quest’ultimo della Busto Garolfo.

 

Ordine di arrivo
Primo anno: 1) Davide Invernizzi (Brembillese) km 34 in 54’52” media 37,181; 2) Mattia Chiodo (Corbellini) a 1“; 3) Christian Bagatin (Orinese); 4) Andrea D’Amato (Il Branco); 5) Andrea Montoli (Saronni); 6) Lorenzo Gobbo (Sovico); 7) Luca Portigliatti (Rostese); 8) Daniel Ippona (Lissone); 9) Alessandro Motta (Spreafico); 10) Davide Loprete (Besanese).
Secondo anno: 1) Federico Arioli (Orinese) km 42 in 1h 4’49” media 38,879 km/h; 2) Luca Distasi (Enjoy Bike) a 1“; 3) Andrea Moschetti (Busto Garolfo); 4) Lorenzo Cucchetti (San Macario); 5) Stefano Rizza (Valenza); 6) Giacomo Salvalaggio (Prealpino); 7) Shaaban El Haddad (Corbellini); 8) Alberto Brun (Alzate Brianza); 9) Andrea Azzaro (Levante); 10) Vittorio Degiuli (Rescaldinese).

[email protected]
(foto di Ilaria Benati)