La Cimberio Handicap Sport Varese si gioca sabato 28 novembre a Padova ogni residua chance di conquistare il quarto posto in classifica al termine del girone di andata e qualificarsi così alla final four di Coppa Italia che si disputerà al PalaWhirlpool nel prossimo mese di gennaio.

Come è noto, in questo girone di andata del campionato di serie A l’attenzione è concentrata, paradossalmente, soprattutto sulla Coppa Italia. Non potendo far disputare, per ovvie ragioni di costi non affrontabili dalla maggior parte dei club, due manifestazioni parallele, la Federazione ha deciso che a giocarsi la Coppa Italia siano le prime quattro classificate dopo il girone di andata. Un verdetto comunque non equo, visto che, a parte quelle occupate dalle due prime attrici Roma e Cantù, le altre posizioni dipenderanno molto dalla difficoltà del calendario, diversa per ciascuna squadra, a cominciare dal fatto che cinque di esse disputeranno cinque gare interne e quattro esterne mentre per le altre cinque si prospetta l’esatto contrario.
Al di là di queste considerazioni, però, sul destino della Cimberio grava moltissimo la sconfitta casalinga subita alla seconda giornata per mano della Amicacci Giulianova, vera rivelazione del torneo, che si trova in testa alla classifica appaiata alle due “regine”. L’impressione è che anche il successivo pesante k.o. incassato dai varesini a Porto Torres non sia che la conseguenza di quel risultato così inatteso contro gli abruzzesi. E che il momento di difficoltà non sia ancora stato superato da parte della formazione allenata da Daniele Riva è confermato anche dalla difficoltà con cui i varesini hanno superato sabato scorso il Montello Bergamo, squadra di caratura decisamente inferiore e già piegata con un margine superiore ai venti punti in un torneo nel precampionato.

La Millennium Padova ha due soli punti in classifica, frutto di un unico successo ai danni della GiocoParma, fanalino di coda della classifica; ma sul conto dei veneti bisogna dire che hanno già dovuto affrontare Roma e Cantù in trasferta mentre in casa hanno fatto molto soffrire Sassari (76-79), che è tra le migliori squadre del campionato. In attesa di ricevere la visita della Santa Lucia Roma, che sarà a Varese sabato 12 dicembre (dopo la sosta prevista nel prossimo weekend), per la Cimberio sarebbe fondamentale incassare i due punti e restare a contatto con le due formazioni sarde, che al momento rappresentano le vere avversarie nella volata per il quarto posto. A tenere in allarme la Cimberio ci sono due risultati in un torneo del precampionato disputato a Bergamo, quando Geninazzi e compagni affrontarono due volte la Millennium, prima rimediando nella fase eliminatoria una inattesa sconfitta causata da un vistoso calo nel finale (68-74) per poi prendensi la rivincita nella finale (74-48).
Una Cimberio in condizioni normali dovrebbe tornare dalla città di Sant’Antonio con due punti in tasca, la squadra che è scesa in campo sabato scorso contro Bergamo potrebbe incontrare serie difficoltà a conquistare la vittoria. Al campo il verdetto…

 

IL PROGRAMMA (6a giornata, sabato 28 novembre)
Banco di Sardegna Sassari – GiocoParma (ore 18)
Santa Lucia Roma – Amicacci Giulianova (ore 17)
Montello Bergamo – GSD Porto Torres (ore 18)
Millennium Padova – Cimberio H.S. Varese (ore 18)
Banca Marche S.Stefano – UnipolSai Briantea 84 Cantù (ore 18)

LA CLASSIFICA
Santa Lucia Roma, UnipolSai Briantea 84 Cantù e Amicacci Giulianova punti 10; Banco di Sardegna Sassari, GSD Porto Torres e Cimberio Varese 6; Montello Bergamo e Millennium Padova 2; Banca Marche S.Stefano e GiocoParma 0.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 12 dicembre)
Banco Sardegna Sassari – GiocoParma (ore 18)
Santa Lucia Roma – Amicacci Giulianova (ore 17)
Montello Bergamo – GSD Porto Torres
Millennium Padova – Cimberio H.S. Varese (ore 18)
Banca Marche S.Stefano – UnipolSai Briantea 84 Cantù (ore 18)

[email protected]
(foto Mario Bianchi)