Come ogni anno, negli ultimi giorni si tirano i bilanci. Per i Killer Bees il 2015 è stato sicuramente un anno importante: stanno affrontando una stagione piena di sfide in un campionato impegnativo come quello della Terza Lega e in cui incontrano squadre molto preparate e attrezzate. I varesini, che in estate hanno ingaggiato molti giocatori nuovi sia italiani che provenienti dall’estero, pur con alti e bassi si stanno difendendo bene e prima della pausa natalizia hanno raggiunto il terzo posto in classifica. Con l’anno nuovo dovrebbero migliorare quanto alla continuità di prestazioni e risultati, ma sono sulla buona strada e tenteranno di proseguire fino in fondo anche il loro cammino in Coppa Ticino (attualmente sono in semifinale).

Novità della stagione è lo short track che sta portando grandi risultati e visibilità a questa nuova società, la Cardano Killer Bees. Molti atleti hanno partecipato ai campionati italiani il 26 e il 27 dicembre: Frabio Francolini, l’olimpionico, si è posizionato quarto nella classifica generale. Alario Fabio, Alario Gaetano, Gabriele Galli, Donadio Marcelo e Putignano Alberto hanno tutti migliorato il record personale sulle gare effettuate 500 e 5000 e 1500.
Prima annata anche per i Varese Crazy Bees, squadra amatoriale dei Killer Bees, che partecipano alla NOHL, ossia il campionato amatoriale che raggruppa diverse società del nord Italia. Due le partite disputate con una sconfitta e una vittoria.

[email protected]