Cifra tonda per Carlo Recalcati, una istituzione del basket italiano, che oggi compie 70 anni.
Recalcati è molto amato dai tifosi della Pallacanestro Varese per essere stato l’allenatore dei Rooster nell’anno della conquista dello scudetto della Stella. In quel 1999 il coach vince il suo primo tricolore da allenatore (ne sono seguiti poi altri due, a Bologna, sponda Fortitudo, e a Siena) e chiude trionfante il suo primo biennio in biancorosso. Tra il 2010 e il 2012 ritorna a Varese e porta la squadra ai playoff, piazzamento che mancava da quattro stagioni. Nel 2012 passa a Montegranaro e attualmente è il tecnico della Reyer Venezia. Oltre a sedersi sulla panchina anche dell’Alpe Bergamo (sua prima esperienza da coach), su quella di Cantù, di Reggio Calabria e di Celana Bergamo, Recalcati ha guidato anche la nazionale italiana dal 2001 al 2009 con cui ha conquistato nel 2003 un bronzo al Campionato Europeo, nel 2004 un argento alle Olimpiadi di Atene e nel 2005 un oro ai Giochi del Mediterraneo.
Da giocatore è stato una bandiera di Cantù, formazione con la quale ha giocato dal 1962 al 1979 sollevando al cielo 2 scudetti, una Coppa Korac, una Coppa Intercontinentale e tre Coppe delle Coppe. Con l’Italia è salito due volte sul terzo gradino del podio agli Europei in Germania Ovest (1971) e Jugoslavia (1975).

[email protected]