Verderame torna in biancorosso. Tour estivo in Kurdistan per la squadra

0
17

Maurizio GanzMaurizio Ganz non farà più parte della famiglia biancorossa. L’oramai ex tecnico della Primavera ha dichiarato di averlo saputo dai giornali, il direttore sportivo del Varese, Gabriele Ambroseti, interrogato sulla questione ha risposto così: “A livello di Settore Giovanile, abbiamo già tutto in mente – ci dice -, ma non c’è stata ancora nessuna comunicazione perché aspettavamo di fare una riunione strategica con tutti i dirigenti e gli allenatori. Fino a venerdì siamo stati impegnati con le comproprietà, il discorso Settore Giovanile, che è portante nella nostra società, come da programma, verrà affrontato da domani. Le parole di Maurizio mi hanno fatto male. Come possiamo comunicare qualcosa se dobbiamo ancora parlarne?”.
Di sicuro una novità c’è già, oltre all’addio oramai scontato di Ganz, ci sarà il bettinelli verderameritorno in biancorosso di Oscar Verderame, che ha difeso i pali del Varese nell’anno della rinascita e poi è rimasto in società come preparatore dei portieri fino all’anno scorso. “Avevo detto che ci avrei parlato – spiega Ambrosetti – e, su richiesta sia di Andreini (dg del Settore Giovanile ndr) sia di mister Bettinelli, l’ho fatto. E’ di Varese, ha un ricco passato nel Varese, questo per me è un plus. Conosco il suo valore professionale anche se non ci ho mai lavorato – aggiunge -. E’ un ragazzo d’oro e io sono propenso a sposare e proteggere questi uomini”. Lo staff della prima squadra è già al completo, domani è in programma la firma di Oliviero Di Stefano che fungerà da responsabile tecnico, ma in realtà avrà il ruolo di secondo allenatore. Verderame dunque avrà un posto a livello giovanile e Ambrosetti precisa: “Berton (preparatore dei giovani portieri) ha svolto un ottimo lavoro e chiaramente rimarrà in società”.

Mentre pone le basi a livello giovanile, pensa a costruire la prima squadra, “venerdì ho chiuso con le comproprietà e già da ieri – dice Ambrosetti – ho iniziato ad intavolare qualche discorso con direttori sportivi e procuratori”, il d.s., insieme al segretario generale Giuseppe D’Aniello, si sta occupando anche della pianificazione del ritiro estivo della squadra. “Dobbiamo ancora decidere e le scelte verranno fatte in base a questioni logistiche. Andrò personalmente – garantisce Ambrosetti – a scandagliare le località in ballo”.
Date e luoghi verranno decisi in settimana. “Stiamo valutando diverse situazioni perché la Lega di Serie B ha stilato un accordo con la Regione Piemonte – spiega D’Aniello – che permette alle 22 società di poter usufruire gratuitamente di alcuni campi e strutture alberghiere. Ci hanno proposto un paio di location, ma ci stiamo muovendo anche autonomamente e dobbiamo valutare bene”.
Tra i luoghi proposti dalla Lega ci sono Borgomanero e Chivasso che tuttavia non sono valutate positivamente in quanto località con poca altitudine. Il club biancorosso aveva anche pensato a Nova Gorica, ma sembra essere stata scartata per via della lontananza. Al momento la scelta potrebbe ricadere nuovamente sulla Valle d’Aosta, ma non su Chatillon. Il Varese potrebbe optare per Morgex, a est di Aosta.
I giorni? Il raduno potrebbe essere fissato per domenica 13 luglio. Ci saranno due giorni di lavoro a Varese e poi la partenza in ritiro per circa due settimane in cui non mancheranno le consuete amichevoli. Poi il ritorno nella Città Giardino e una nuova partenza, a inizio agosto, verso il Kurdistan iracheno, località dove la truppa biancorossa effettuerà un tour di una settimana. “L’idea è nata grazie ai contatti del nostro ufficio marketing con l’ambasciata irachena – spiega D’Aniello –. Gli ambasciatori sono venuti allo stadio a vedere una partita e noi siamo andati in visita in Iraq rappresentati da Paola Frascaroli e Silvio Papini. Sarà una bella esperienza”.

Elisa Cascioli