Sale ancora il livello della terza edizione del Trofeo Fba Mitsubishi Autorex, il Futures da 15 mila dollari di montepremi del Tennis Club Busto Arsizio, al via domani con le qualificazioni.
Ad arricchire un campo di partecipanti già molto interessante è arrivato il 22enne marchigiano Stefano Travaglia (in foto in alto), numero 251 del mondo e capace solo qualche settimana fa di qualificarsi agli Internazionali Bnl d’Italia, dopo aver battuto due giocatori fra i primi 100 del mondo. In gara grazie alla wild card concessagli dalla Federazione Italiana Tennis, Travaglia diventa così il grande favorito del torneo, e andrà a guidare un plotone composto anche da altri tre top 300, tutti capaci di salire in classifica nelle settimane successive alla pubblicazione dell’entry list. Oltre al belga Yannik Reuter, gli altri due sono il padrone di casa Roberto Marcora, autore di una splendida prima parte di stagione e a caccia di punti preziosi per entrare nelle qualificazioni degli Us Open, e l’aretino Luca Vanni, già vincitore di sei titoli Futures nel corso del 2014. Da tenere d’occhio anche Alberto Brizzi e l’ex numero uno al mondo under 18 Matteo Trevisan, due che a certi livelli non partono mai battuti. Gli altri tre inviti per il tabellone principale sono andati invece a Riccardo Maiga, 24enne svizzero da anni in Italia, e ai diciottenni Federico Terreni e Simone Roncalli. Varesino il primo, milanese il secondo, sono entrambi alle prime esperienze nel mondo dei ‘pro’.

federico gil tennis foto di Paolo De MatteoIl nome più altisonante, tuttavia, sarà in gara addirittura nelle qualificazioni, grazie a una wild card chiesta e prontamente ricevuta dagli organizzatori. Si tratta del portoghese Frederico Gil (in foto a destra), 29enne di Lisbona che è stato per cinque anni nell’orbita dei primi 100 del mondo, sfiorando addirittura un titolo nel circuito maggiore e arrivando sino alla posizione numero 62, centrata nel 2011 dopo i quarti di finale al Masters 1000 di Montecarlo. Ora, a causa di un lungo stop è scivolato lontano dai piani alti del ranking, ma non ha perso le speranze di tornare in alto, e specialmente sulla terra battuta può rivelarsi un osso duro. Probabile anche la presenza nelle qualificazioni del brasiliano Fabricio Neis (numero 483 Atp), mentre è sicura la partecipazione di Andrea Marcora (fratello minore di Roberto) e Nicolò Castiglioni, due giovani cresciuti sui campi del Tennis Club Busto Arsizio. Con loro tanti altri italiani, a caccia da domani di uno degli otto posti ancora liberi per il main draw, al via lunedì 23 giugno.
L’ingresso ai campi di Via Torino 7 (Castellanza) sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione.

ENTRY LIST AL 20 GIUGNO
Arthur De Greef (Bel, 287), Yannik Reuter (Bel, 307), Alberto Brizzi (Ita, 328), Roberto Marcora (Ita, 334), Maximilian Neuchrist (Aut, 358), Luca Vanni (Ita, 363), Matteo Trevisan (Ita, 391), Marek Michalika (Cze, 421), Pedro Cachin (Arg, 440), Pedro Sakamoto (Bra, 457), Michael Lammer (Sui, 480), Pablo Galdon (Arg, 511), Daniel Dutra Da Silva (Bra, 515), Riccardo Sinicropi (Ita, 561), Sekou Bangoura (Usa, 589), Hicham Khaddari (Mar, 604), Viktor Galovic (Cro, 625), Andrea Basso (Ita, 685), Filippo Leonardi (Ita, 692), Giulio Torroni (Ita, 738).

[email protected]
(foto in alto di Francesco Panunzio, foto interna di Paolo De Matteo)