Oxygen Triathlon avanti tutta.
Massimo Callegari (IronMAX) è riuscito per il secondo anno di seguito a conquistare la slot per i mondiali di 70.3 anno 2015 che si terranno nuovamente a Zall Am See in Austria. E’ una grandissima soddisfazione questa per tutto l’Oxygen e per il neo papà che riesce ad arrivare 12° di categoria e 114° assoluto con un ottimo tempo di 4.41, fermando il cronometro in 30? nel nuoto, 2:29 nella bici e in 1:34 nella frazione podistica.
“Eravamo in 360 nella mia categoria 35/40, una valanga di atleti accaniti! – spiega Massimo Callegari -. Per questo motivo hanno assegnato ben 13 slot e chiaramente non mi sono fatto sfuggire l’occasione. Una gara splendida in un paesaggio da cartone animato! Una cornice unica per una gara di campionato del mondo (te lo dico avendo visto Las Vegas…), il primo in Europa. Peccato che il tempo non abbia tenuto. Fortunatamente ha iniziato a piovere al termine della discesa dove ho toccato punte da 83km/h!! Fantastico! La corsa lungo il lago dimostra quanto sia caloroso il pubblico austriaco che, come ad ogni gara a cui ho partecipato, ti incita con vere e proprie bande musicali senza pause anche sotto la pioggia”. Callegari continua parlando poi del percorso: “Spezzagambe la salita al giro di boa (2 i giri da compiere) e i vari strappi in centro Zell Am See…ma che rendono la birra di fine gara ancora più buona. Per quanto riguarda la mia performance, è un anno un po’ delicato per me con l’arrivo di Chloe… la gioia più grande della mia vita! Nonostante qualche ora di sonno in meno, sono riuscito a recuperare bene dall’Aronamen e a seguire la mia tabella d’allenamento in agosto. Dopo un nuoto discreto ho cercato di gestire prudentemente la prima parte in bici che comprendeva una bella salita di 16km, per poi spingere negli ultimi 40km dove molti iniziavo ad accusare le secchiate d’acqua (no, non si trattava di ice bucket challenge) e la stanchezza. Purtroppo le condizioni meteo non mi hanno fatto alimentare in bici come avrei dovuto e l’ho pagata negli ultimi 3km della mezza. Chiudo in 4h40’ bollito ma felicissimo di un inaspettato 12esimo di categoria che mi ha dato accesso al campionato del mondo di IM 70.3 2015“.
La gara si terrà a fine agosto, purtroppo solo 2 settimane dopo il prossimo full Ironman a Mont Trenblant Canada a cui Callegari parteciperà.

A Malgrate, la Spartacus ha organizzato un’altra bella gara: percorso impegnativo sia in bici che di corsa con oltre 8km di salita nella frazione in Bike e Run percorso molto ondulato. Grande frazione a nuoto di Lorenzo Caligara che esce dall’acqua con il ventiduesimo tempo e primo dell’ Oxygen in 24’, seguito a ruota Sala Moris, Gabriele Franzini (Gaze) e Gabriele Carrozzo (il Capitano) esce 26’, Dario Carrozzo e Andrea Biasuzzi in 28’, seguiti da Marco Gatti che causa problemi di stomaco è costretto a ritirarsi. In bike purtroppo Gaze buca e anche lui è costretto a ritirarsi.
Avvincente gara in Bike dove Gabriele raggiunge Moris in cima alla salita, che a loro volta vengono raggiunti da Dario a circa 12 km dal T2. Dario volando recupera a Moris 4’ e 2’ a Gabriele che, a causa caduta catena, perde 1’ nell’ultimo tratto di salita, percorrono insieme gli ultimi km a tutta, arrivando al T2 appaiati. Moris esce per primo dalla zona cambio seguito da Gabriele e Dario che, con una corsa spettacolare, chiude (13° tempo di corsa assoluto) al 23° posto assoluto in 2:17’, seguito da Moris, Gabriele, Lorenzo e Andrea.
Medaglia di legno all’unica donna Oxygen presente alla gara, la nostra Francesca Marin, che fa registrare il miglior tempo tra le donne nella frazione podistica chiusa in 36:49. Gabriele Carrozzo arriva ancora una volta 4° di categoria, ma confida di essere terzo in quanto il primo dell’ M3 ha corso gli oltre 9 km in un improbabile tempo di 28’ dando da i 4/6 minuti a tutti gli altri concorrenti compresi i Fontana o il vincitore, avendo recentemente corso al Triathlon di Lecco i 10 km in 51’.

Infine, Giorgio Vanerio commenta la gara di Cuneo: “Bella gara tirata e baciata da un sole cocente….non si direbbe dalle piogge varesine del mattino….in compagnia di Silvia Tundo che coglie un bronzo di categoria S4 e dell’alfiere Davide Campiotti (Bernie) che conquista un’ottima posizione nella classifica assoluta 13° e in categoria 5° S2. In quanto a me, copro  il sommario in 1,25h meglio la bici che la corsa stavolta! Tutti pronti  sempre i tre per Locarno con un alfiere d’eccezione Isacco che si  cimenterà per fare il colpaccio in terra elvetica”.

[email protected]