Vittoria di misura in una partita dura quella ottenuta dal XV tradatese alla prima uscita a Parabiago. La formazione di Zecchin porta a casa preziosissimi punti e la seconda partita di campionato in una gara molto combattuta con esito incerto fino alla fine. I padroni di casa scendono in campo con la determinazione che ci si attendeva, con una formazione equilibrata in ogni reparto; Tradate presenta alcune novità dalla settimana scorsa: una prima linea con il rientrato Bellusci (a cui si affiancherà il fratello Francesco nel secondo tempo) e d’Arcangelo, all’apertura Zorzi per l’infortunato De Vita, e Agliardi all’ala chiusa.

Dopo una fase di confronto a metà campo nei primi 15 minuti è la squadra varesotta a sbloccare il punteggio con un calcio di punizione da buona posizione per il destro di Clerici: uno 0-3 che da sprone alla squadra di Musazzi per cercare una veloce controffensiva; un’azione di mischia dopo pochi minuti sulla sinistra e il vantaggio è preso, arricchito di una trasformazione che porta al 7-3 provvisorio. Le carte si scoprono e i piani di Tradate di creare superiorità con Bollini sembrano dare buoni frutti e, anche se non portano a una meta, costringono la difesa rossoblù a interventi di emergenza; da una di queste azioni Clerici è ancora protagonista della capitalizzazione di un calcio di punizione per fuorigioco (7-6).
Parabiago prova a cambiare marcia e cerca il colpo grosso; dopo un lento riguadagno territoriale è sempre con la mischia che si costruisce il momentaneo successo: una maul ben organizzata e una colpevole disattenzione della difesa tradatese aprono un buco sulla chiusa dove ha buon gioco a colpire il tallonatore davanti al suo pubblico per il 12-6. Gli ultimi momenti della prima frazione vedono una gran reazione degli ospiti e dopo un’azione prolungata da lato a lato si aprono spiragli nella difesa di Parabiago; ne approfitta la coppia La Mendola – Bollini che si spinge oltre la difesa in quinta fase e fin sotto i pali dove raccoglie i punti del sorpasso prima della pausa (12-13).

Alla ripresa entrambe le squadre giocano con entusiasmo ma è nuovamente turno dei “Galletti” alzare le braccia per una meta: al 7? dopo due tentativi di sacking puniti dall’arbitro la mischia di casa si propone minacciosa e su azione insistita sulla linea di meta trova il varco necessario per il toccato a terra; Tradate è di nuovo sotto col punteggio ma non molla e, nonostante due tentativi consecutivi andati male per trovare tra i pali i punti della rimonta, è la linea di trequarti a sbrogliare la matassa. Zecchin manda in campo Trombetta e proprio dalle mani di quest’ultimo, dopo una bella azione al largo sulla destra, passa il pallone decisivo per il definitivo 17-18 (38?). Grande l’esultanza del pubblico di amici a bordo campo a cui seguono minuti di attesa per gli ultimi frammenti di partita; dopo il recupero, in cui intelligentemente si contengono le ultime speranze del Parabiago con superiorità territoriale il XV di capitan Riva può definitivamente sorridere alla partita.
Il prossimo appuntamento è domenica 19 Ottobre, nuovamente in casa e pronti per un agguerrito Voghera; calcio d’inizio alle 15:30 sul campo dell’Uslenghi.

PARABIAGO RUGBY – AMATORI TRADATE RUGBY CLUB: 17 – 18
Amatori Tradate Rugby Club: La Mendola (Barberio), Agliardi (Trombetta), Bollini, Agostino, Clerici, Zorzi, Leorato, Riva (c), Cherchi, Zuccolo (Martegani), Sala, Mascheroni, Bellusci G., Bernardi (Bellusci F.), d’Arcangelo. n.e.: Coira, Giussani, De Bortoli All.: Zecchin.
Mete: Bollini (tr. Clerici), Trombetta
CP: Clerici (1 tr.)

[email protected]
(fonte e foto tradaterugby.it)