Ottima prestazione casalinga per i varesotti che chiudono la fase a gironi al terzo posto in classifica a pari punti con Roma e attendono la giornata di domani per sapere se faranno i playoff per la Serie A oppure i playout per la permanenza in serie B. Infatti nella giornata di domenica 9 la squadra di Biandronno, capitanata da Massimo Brugnerotto e da Eugenio Rossi, è riuscita nell’impresa casalinga ad avere la meglio sul fortissimo Lecce accreditato per andare in serie A2.Isola Virginia Biandronno
I primi a scendere in campo per l’Isola sono stati Andrea Piran opposto a Matteo Giangrande e Lorenzo Villa contro Andrea Trono. L’esperto Piran portava il primo punto avendo la meglio in tre set ma Trono portava subito in parità il punteggio. Sull’1 a 1 il venezuelano Jordi Munoz e l’under 18 Marco Brugnerotto vincevano i loro singolari portando così il team varesino sul 3-1 . I leccesi però accorciavano le distanze vincendo il primo doppio con la coppia Scala/Giangrande portando il risultato sul 3-2 e sperando in un 3-3 con l’ultimo doppio. Ritornava allora in campo la coppia isolana Munoz/Brugnerotto contro la coppia Micolani/Trono e portavano il quarto punto e la vittoria definitiva per 4-2.
“Oggi è stata una giornata di tennis caldissima -afferma il capitano Massimo Brugnerotto-; non era per niente facile vincere contro il Lecce che sicuramente è abituato più di noi a giocare con certe temperature e sopratutto anche perché volevano disputare i play off per la serie A2. Siamo una squadra forte compatta e abbiamo ritrovato quell’affiatamento che era andato un po’ perso nelle ultime settimane. E’ stato molto emozionante vedere che tutti incitavano la nostra squadra. Siamo terzi in classifica e in teoria dovremmo accedere ai playoff per la serie A2 ma in pratica credo che faremo i playout per la permanenza in serie B poiché il regolamento favorisce Roma che, tra l’altro, abbiamo battuto alla prima giornata; caso strano ma questa è la legge del tennis purtroppo. Comunque sono soddisfatto di tutta la squadra, giovani del settore giovanile compresi, perché per loro partecipare a questa importante competizione significa crescere e fare esperienza, aspetto che in questo sport non è mai in abbondanza. Ora attenderemo i sorteggi e daremo il massimo domenica 15 giugno per vincere e rimanere in serie B”.

[email protected]