Christof Innerhofer (foto da olimpiazzurra.com), dopo l’argento nella discesa libera, si mette al collo un’altra medaglia, quella di bronzo nella supercombinata. La medaglia d’oro è andata alla svizzero Sandro Viletta con 2’45’20”. Secondo gradino del podio al croato Kostelik. La gara è stata aperta dalla discesa e il podio, come era pronosticabile è stato deciso dallo slalom. Inner ha portato a casa la quarta medaglia della spedizione azzurra. In pista anche gli azzurri Peter Fill e Dominik Paris (diciottesimo).
La Svizzera, con Dario Cologna, si è aggiudicata l’oro anche nello sci di fondo (15 km). Tra gli azzurri  Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Fabio Pasini e Mattia Pellegrin, a fare meglio è stato il giovane De Fabiani giunto 29mo.
Nello skeleton, dopo le due manche di qualificazione, Maurizio Oioli si è piazzato al 17mo posto, a 2”97 da Tretiakov e domani in finale tenterà di sferrare l’attacco ai primi quindici posti, il suo grande obiettivo di questa Olimpiade.
Nel biathlon femminile, le azzurre sono arrivate lontano dal podio: 14ma la Oberhofer, 43ma Alexia Runggaldier, 45ma Nicole Gontier. L’oro è al collo della bielorussa Domracheva, argento a Selina Gasparin (Svizzera), bronzo all’altra bielorussa Skardino.
Nel salto con gli sciSebastian Colloredo si è qualificato alla gara per la prova Olimpica con la 22esima posizione. Eliminati dalla finale, invece, gli altri azzurri Roberto DellasegaDavide Bresadola, quest’ultimo beffato perchè arrivato 41esimo e primo degli esclusi.

[email protected]