Il quinto giorno di gare di Sochi 2014 (clicca qui per il resoconto di quanto è successo ieri) si è aperto con la prova femminile di Freestyle specialità Slopestyle. In una situazione meteorologica ostile, caratterizzata da cielo coperto e una forte umidità, Silvia Bertagna (in foto in alto), unica italiana iscritta, dapprima si qualifica per la finale grazie ai 70.60 punti conquistati nella prima run che valgono il dodicesimo posto; poi, si piazza all’ottavo posto con 69.60 punti. L’oro va alla canadese Dara Howell, argento per la statunitense Devin Logan, bronzo per l’altra canadese Kim Lamarre.
Nel sci di fondo femminile, Gaia Vuerich e Greta Laurent chiudono le qualifiche rispettivamente al 13° e al 16° posto; eliminata, invece, Ilaria Debertolis. Nei quarti di finale Greta Laurent esce di scena a causa di una scorrettezza della Oestberg, mentre Gaia Vuerich chiude al terzo posto della sua batteria e accede alla semifinale per ripescaggio; dopo una grande volata, Gaia arriva terza della sua batteria di semifinale ma non basta, la sua corsa termina qui. L’oro va alla norvegese Falla. Passando allo sci di fondo maschile, fuori dai giochi Enrico Nizzi, David Hofer (17°) e il giovane aostano Federico Pellegrino (in foto a destra) passano ai quarti di finale. Pellegrino (classe ’90) strappa la qualificazione centrando il terzo tempo alle spalle di Hattestad (Nor) e Ustiugov (Rus). Ai quarti, Pellegrino vince la sua batteria, ma la stanchezza lo tradisce nella seconda semifinale e finisce all’ultimo posto. Si laurea campione olimpico il norvegese Hattestad, regalando alla Norvegia la doppietta nello sci di fondo maschile e femminile.
Alle 16 è stato il turno del Biathlon nella 10 km femminile con le speranze di podio andate in frantumi: ottava Karin Oberhofer; 16ma Dorotea Wierer. Questo il podio: oro Domracheva (Bielorussia), argento Berger (Norvegia), bronzo Gregorin (Slovenia).

[email protected]
(foto da www.sochi2014.com)