Non arriva il miracolo per Christof Innerhofer. L’azzuro ha già conquistato due medaglie ai giochi di Sochi (l’argento nella discessa e il bronzo nella supercombinata), e stamattina puntava al tris che sarebbe stato record. Nulla da fare, perché dopo appena otto secondi di gara esce alla seconda porta nella disciplina che lui aveva definito “la più facile”. Non va molto meglio a Michela Moioli nello snowboard cross femminile: per buona parte della gara accarezza la medaglia di bronzo, ma poi una caduta vicino al traguardo la beffa. La sfortuna è doppia, perché l’atleta bergamasca si è anche rotta il crociato: l’operazione è in vista. I quattro ragazzi della 4×10 di fondo (Giorgio Di Centa, Roland Clara, Dietmar Noeckler e David Hofer) fanno peggio di Vancouver: lì fu quarto posto, oggi bisogna accontentarsi del quinto. La nebbia ferma la 15 km di biathlon: Hofer e Windisch gareggeranno domani.
Nel pattinaggio di figura, la coppia azzurra Anna Cappellini e Luca Lanotte chiudono momentaneamente sesti con un punteggio di 67,58 e qualche sbavatura. Al comando, in attesa di domani, 
gli statunitense Meryl Davis e Charlie White on il loro magnifico corto che vale 78,89, record del mondo. 

[email protected]