Home Altri Sport Motori Rally Ronde ACI Brescia – I fratelli Maran costretti al ritiro. “Ci rifaremo”

Rally Ronde ACI Brescia – I fratelli Maran costretti al ritiro. “Ci rifaremo”

0
Rally Ronde ACI Brescia – I fratelli Maran costretti al ritiro. “Ci rifaremo”

Tanta, troppa sfortuna quella che si è accanita contro i fratelli Maran che lo scorso weekend erano impegnati al Rally Ronde ACI Brescia.
Il duo varesino, infatti, dopo le buone sensazioni avute il venerdì sera, è stato obbligato al ritiro per un problema al cambio della loro Skoda Fabia WRC dell’A.S. Curno Racing.Skoda Fabia WRC Maran

“Purtroppo -racconta con un po’ di amarezza Lorenzo, navigatore di Vanni-, siamo abituati a queste sfortune. Eppure nei test di venerdì le cose sembravano funzionare al meglio. Sabato, invece, durante il trasferimento al Parco Partenza, abbiamo notato che la ‘sesta’ non stava dentro; si trattava di un problema grave e serio anche perché, essendo il Rally Ronde ACI Brescia una gara molto veloce, non potevamo fare a meno di una marcia così importante. Abbiamo provato a gareggiare ugualmente nella prima prova, ma perdevamo troppi secondi rispetto ai nostri avversari; sostituire del tutto il cambio, invece, sarebbe stata un’operazione troppo lunga. Alla fine, siamo stati costretti al ritiro“.

Prima di questa gara speravate di partecipare al RallyLegend (12-14 ottobre a San Marino). Cosa cambia dopo questo “fuoriprogramma”? 
“Innanzitutto dobbiamo capire cosa riusciremo ad organizzare perché, come già avevo detto, il lavoro ultimamente ci sta togliendo troppo tempo. A questo punto credo che dovremo rinunciare al Legend, poiché si tratta di un impegno che ci toglierebbe troppo tempo. Più facile, invece, partecipare ad un’altra Ronde sempre a bordo della Skoda Fabia WRC. La voglia di rivalsa è davvero tanta“.

Per la cronaca, ad aggiudicarsi la due giorni di gare, è stato l’equipaggio camuno formato da Gianpietro Bendotti e Armando Bettoni che hanno bissato il successo del 2012. Su Ford Focus Wrc i due locali hanno preceduto i bresciani Dionisio-Rubes (che hanno chiuso a 10”6) e Cobbe-Turco terzi assoluti a 28”5.

Marco Gandini