GAVIRATE – Inizia male e finisce peggio la partita mattutina della Primavera del Varese giocata alle 11 al “Vittore Anessi” contro il Pescara, formazione che riesce a vendicarsi del 4-0 subito all’andata. Gli avversari trovano il gol nell’immediato e realizzano un pokerissimo. Brutta la prova dei giovani biancorossi.
Inizio shock per la Primavera del Varese che dopo 7’ di gioco si ritrova sotto di due gol. I pescaresi sbloccano nell’immediato la gara, al 2’, con Di Rocco e poi raddoppiano al 7’ con la rete di Ingretolli da pochi passi dalla porta.  
Il Varese si rende pericoloso due volte nei minuti successivi su punizione di Gjonaj, la prima al 10’ bloccata da Agresta che si supera al 30’ deviando in angolo, con una parata in tuffo, una bella conclusione del numero 7 biancorosso. Al 37’ è Bordin a salvare la porta allungandosi e mandando in corner il calcio da fermo dal limite dell’area di Cherubini. Selasi batte dalla bandierina e Bulevardi spedisce a lato del secondo palo di testa. Al 42’ arriva anche il 3-0: Bordin respinge la conclusione ravvicinata di Di Rocco e Bulevardi insacca in ribattuta senza difficoltà.
Nella ripresa Marku ci prova da lontano con un tiro che termina alto sopra la traversa (4’). Al 10’ Di Rocco prova a sfruttare un contropiede entrando in area, ma trova l’uscita di Bordin a salvare tutto. Il portiere nulla può un minuto dopo sul colpo di testa di Benedetti che sbuca da dietro e insacca in girata su cross da calcio d’angolo di Selasi (4-0).
Al 23’ arriva il 5-0 del Pescara: azione insistita, cross in mezzo dalla destra per Pretara che ha il tempo di prendere la mira e di piazzare il sinistro alle spalle di Bordin.
Il Varese prova ad essere grintoso e a trovare almeno il gol della bandiera, ma il Pescara non molla. Spezza il gioco a centrocampo, riparte in contropiede e crea pericoli fino alla fine.  Su calcio d’angolo Romano ci prova di testa sfiorando la traversa (40’). La gara finisce qui.
«Tutti insieme abbiamo deciso di andare a parlare con i nostri giocatori per tranquillizzarli e stimolarli allo stesso modo. Il tecnico Ganz non è in discussione nella maniera più assoluta» spiega Alessandro Andreini, d.g. del Settore Giovanile.

IL TABELLINO
Varese-Pescara 0-5 (0-3)
Varese 4-3-1-2:
Bordin; Ruzzenenti (dal 36’ pt Galliani), Negro, Simonetto, Simonato; Oyono, Comani (dal 1’ st Romano), Gjonaj; Lercara (dall’8’ st Cornacchia); Molino, Marku. A disposizione: De Mitri, Di Stefano, Cerrone, Grazioso, Guacci, Legnani. Allenatore: Ganz.
Pescara: 3-5-2: Agresta; Vitturini (dal 35’ st Schiazza), Benedettim Di Nicola; Paolucci, Bulevardi, Selasi, Cherubini (dal 23’ st Florimbj), Di Nicola; Di Rocco, Ingretolli (dal 15’ st Torreira). A disposizione: Lotti, Di Pasquale, Silvestri, De Carlos. Allenatore: Giampaolo.
Arbitro: Brasi di Seregno.
Marcatori: p.t.: 2’ Di Rocco (P), 7’ Ingretolli (P), 42’ Bulevardi (P); s.t.:  9’ Benedetti (P), 23’ Pretara (P).
Note – Ammoniti: Simonetto. Angoli: 6-5.

RISULTATI
TERNANA – ATALANTA n.d.
MILAN – BRESCIA 0-1
CHIEVO VERONA – CAGLIARI 2-1
UDINESE – CITTADELLA 3-1
VERONA – INTER 2-2
VIRTUS LANCIANO – PADOVA 1-4
VARESE – PESCARA 0-5

Classifica

CHIEVO 53
ATALANTA 50
MILAN 42
INTER 41
BRESCIA 38
UDINESE 35
VERONA 32
PADOVA 31
CAGLIARI 31
VARESE 28
PESCARA 21
TERNANA 10
LANCIANO  9
CITTADELLA  2

Turno successivo – 11^ di ritorno Campionato primavera (05/04)
Atalanta-Brescia
Pescara-Cagliari
Padova-Chievo
Cittadella-Milan
Udinese-Ternana
Verona-Varese
Inter-Lanciano

Elisa Cascioli