Ancora una volta, e per la 28^ consecutiva, l’Italia si aggiudica il Trofeo Memorial Paolo d’Aloja. Lo vince con 106 punti davanti a Lituania e Grecia ferme a 32 punti (con la Lituania seconda per maggior numero di vittorie rispetto alla Grecia). Un’Italia, quindi, che si è presentata al primo appuntamento internazionale in grande spolvero anche se con equipaggi non del tutto definiti e con molti esperimenti in atto. Esiti importanti anche per i varesini: primo di tutti Andrea Micheletti che vince l’oro nel doppio pesi leggeri, seguito da Sara Bertolasi, con il maggior numero di medaglie conquistate, Elia Luini, argento nei “quattro senza”, ed Omar Airolo, vogatore nel settore para-rowing.
Tra i risultati del settore senior maschile ancora un oro vinto dal due senza di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Matteo Castaldo (RYC Savoia) che, col tempo di 6.43.71, hanno messo in fila tutti gli avversari. Nel doppio il ritorno di Romano Battisti, ieri fermo per sindrome influenzale, ha permesso all’Italia di ripresentare in acqua la barca protagonista della Coppa del Mondo di Sydney con Francesco Fossi e di vincere la medaglia di bronzo alle spalle di Serbia, seconda, e Lituania, prima. Il quattro senza è tornato, invece, con la stessa formazione del mondiale coreano ed ha vinto nuovamente la propria finale davanti al primo equipaggio spagnolo, secondo per 1”71, ed a Spagna2, fermatasi a 5”73 di distacco.
Nei pesi leggeri il quattro senza, di Jiri Vlcek, Armando dell’Aquila, Livio la Padula (Fiamme Oro) e Giorgio Tuccinardi (Forestale), ha vinto l’oro per soli 1”78 sull’armo di Elia Luini (CC Aniene), Martino Goretti (Fiamme Oro), Stefano Oppo (SC Firenze), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle), secondo. Oro anche nel doppio pesi leggeri per Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare) risaliti dal quarto posto in cui erano piombati ieri. Ritorno in grande stile, invece, di Marcello Miani (Forestale) che, dopo l’oro nel doppio di ieri, ha inflitto al greco Konsolas (campione mondiale in quattro di coppia PL) ben 5”27 di distacco.
Nelle donne senior successo per Laura Schiavone (CC Irno) e Gaia Palma (Sisport Fiat) che confermano l’oro vinto ieri, seguite sul podio da Alessandra Patelli (SC Padova) e Sara Bertolasi (SC Lario), seconde davanti all’equipaggio belga. Nel doppio pesi leggeri la coppia iridata Laura Milani (ripresasi dai malanni che l’hanno tenuta lontana dalla prima Trio) e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), dopo l’argento di ieri è tornata a vincere con 2”17 di vantaggio sull’equipaggio svedese e con 2”82 su quello sudafricano. Argento, infine, per il due senza senior di Beatrice Arcangiolini (SC Firenze) e Gaia Marzari (SC Lario), mentre l’oro è andato l’Irlanda.

 

[email protected]
(foto da www.canottaggio.org)