“È più forte un karateka o un thai boxer? Un judoka o un praticante di Kung Fu? Il grande pubblico, e non solo gli amanti delle arti marziali, si è sempre posto questa domanda. Da quando esistono le Arti marziali Miste (in inglese Mixed Martial Arts o MMA) non è più così ed ora lo potrà vedere anche la gente della nostra zona”.
A parlare è Guido Colombo, direttore tecnico della Versus, società di arti marziali tra le più attive della zona (con una decina di sedi tra Varese e Magenta), che può vantare diversi titoli italiani in bacheca.
Domenica 7 dicembre, all’Hurricane Club di Via Magenta 75 a Boffalora Ticino (inizio ore 20.30) la Versus organizza una manifestazione senza precedenti nel nostro territorio ma in tutta Italia: una serata espressamente dedicata alle MMA.
Queste discipline nascono all’inizio degli anni ’90 grazie ad alcuni maestri tra l’America ed il Giappone che, stanchi dell’eterna diatriba su quale sia l’arte marziale più efficace, cominciano ad organizzare dei tornei interstile. Il regolamento è molto semplice, sono permessi sia tutti i tipi di colpi sia ogni tecnica di lotta, è una sorta di prova suprema per i marzialisti di qualunque stile.
In pochi anni questi eventi hanno ottenuto un successo straordinario, basti dire che oggi negli USA le MMA sono al quinto posto nella classifica degli sport più popolari, questo in un paese che più di ogni altro presenta una vasta gamma di discipline sportive con un seguito di massa. Basti dire che Fox TV trasmette i principali eventi il sabato sera in prima serata.
Domenica il pubblico potrà ammirare due incontri professionistici tra quattro atleti di discipline differenti: il judoka del GSG di Busto Garolfo Armando Gjetja affronterà il kickboxer Giovanni Bagnasco di Torino. Nel “main event” invece il lottatore Virgiliu Frasineac dello Stabile Team Novara se la vedrà col praticante di Jeet Kune Do e Kali Filippino Tommaso Diolosà della Fight Academy Varese Team Versus.

[email protected]