Prende il via questa fine settimana, con lo svolgimento della seconda TRio 2016 e del secondo Meeting Nazionale, un mese di importanti appuntamenti per il canottaggio nazionale ed internazionale. Le due competizioni, in programma sul lago di Piediluco, rappresentano una valida occasione per vedere all’opera gli atleti che saranno chiamati a comporre le formazioni azzurre che gareggeranno, dal 24 al 25 maggio, all’Europeo Junior programmato in Belgio sul bacino di Hazewinkel e, dal 31 maggio al 1° giugno, all’Europeo Assoluto e Pesi Leggeri che si disputerà a Belgrado (Serbia) sulle acque dell’Ada Ciganlija.

Per quanto riguarda il settore Para-Rowing, appuntamento da non perdere la prossima settimana, sulle acque del lago di Gavirate, dove giovedì 15 maggio si disputerà la prima edizione del Mondiale INAS-FID riservato ad atleti della categoria LTA ID. La Nazionale Italiana ID partecipa a questo primo Mondiale sostenuta e patrocinata dalla Fondazione Cariplo.
Si proseguirà poi, dal 16 al 18 maggio, con l’ottava edizione della Regata Internazionale Para-Rowing, alla quale parteciperà la Squadra Azzurra Para-Rowing LTA, TA e AS.

Mese di maggio importante anche per il remo universitario, impegnato sabato 17 e domenica 18 sull’Idroscalo di Milano per i Campionati Nazionali di categoria, ai quali partecipano i vogatori e le vogatrici iscritti ad uno degli Atenei italiani per mettersi in mostra in vista del Mondiale di settembre che si svolgerà in Francia a Gravelines.

Un grande fermento, quindi, in tutte le categorie, evidenziato anche dal fatto che lunedì 12, al termine del secondo Meeting Nazionale, si disputeranno a Piediluco le selezioni dalle quali emergerà la compagine azzurra che, dal 16 al 17 agosto, volerà in Cina, a Nanchino, per la seconda edizione delle Olimpiadi Giovanili (la prima edizione si è svolta a Singapore nel 2010).

LEGENDA PARA-ROWING
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
TA (TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori
AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.
ID (INTELLECTUAL DISABILITY): atleti con disabilità intellettiva.

 

[email protected]