Si è trattato proprio di una settimana di “passione” (judoistica ovviamente) per Manuel Ghiringhelli (60 kg.) e Alessandro Boldetti (90 kg.) quella trascorsa nel Centro Federale di Ostia prima di Pasqua. Il terzo judoka convocato, Roberto Campi (90 kg.) non ha potuto raccogliere l’invito a causa degli impegni di lavoro, peccato. (in foto da sinistra: Roberto Campi, Manuel Ghiringhelli e Alessandro Boldetti)

La convocazione ha previsto la partecipazione dei due atleti Roburini ad una intensa settimana di preparazione della nazionale italiana di judo in vista dei campionati europei di Montpellier (Francia). Dodici allenamenti “pesanti” in sei giorni agli ordini del responsabile tecnico Pino Maddaloni (oro olimpico a Sidney 2000), con l’aggiunta anche degli atleti della nazionale del Turkmenistan e della nazionale greca, guidata dal famoso Ilias Iliadis, campione olimpico (Atene 2008), nonché mondiale (2 volte) ed europeo (2 volte). Bellissima esperienza dunque per gli allievi del Maestro Marco Ghiringhelli, già più volte medagliati a livello nazionale, che hanno potuto confrontarsi a tempo pieno con judoisti internazionali e di fama mondiale, per un arricchimento personale e che già hanno cominciato, come è filosofia acquisita nel Judo Coelsanus, a trasferire sul tatami di Via Marzorati.

 

[email protected]