Lugano si appresta ad ospitare una nuova giornata di grande ciclismo. Dopo che la neve lo scorso ha impedito lo svolgimento del Gran Premio Città di Lugano, tradizionale appuntamento di inizio anno per il ciclismo professionistico,  i dirigenti del Velo Club Lugano ci riprovano e la gara che si avvicina al traguardo della settantesima edizione che è stata inserita nel calendario dell’Unione Ciclistica Internazionale domenica 2 marzo: “La gara si svolgerà su un percorso simile a quello del 2012 – afferma Elio Calcagni – sono state apportate solo poche modifiche e confermato l’arrivo sul lungolago di Lugano”.
Ha annunciato la propria partecipazione alla manifestazione luganese il cassanese Ivan Basso, già vincitore sulle strade elvetiche, alla guida del team Cannondale Pro Cycling, così come saranno al via le formazioni:  Lampre – Merida. AG2R La Mondiale, Bardiani CSF Pro Team e Team Colombia. Le ambizioni del presidente Andrea Prati non si fermano però alla realizzazione della gara professionistica di inizio stagione: dopo avere ospitato per tre anni la partenza del Giro di Svizzera, i dirigenti del Velo Club Lugano hanno posto la loro candidatura per ospitare una tappa de Giro d’Italia 2015.

[email protected]