Iuliano Gallo e Marco Miano (in foto a lato) in questi primi mesi dell’anno hanno onorato il pugilato varesino con ottime prestazioni in giro per l’Europa. La Germania, il Kosovo e la Svizzera ha accolto i nostri due portacolori. A  Schriesheim (Germania) e Nyon (Svizzera) hanno capitanato una compagine italiana, mentre a Peja (Kosovo) hanno partecipato singolarmente in una prestigiosa manifestazione internazionale in suffragio degli eroi della liberazione Kosovara.
I risultati, anche se non stati completamente positivi dato il valore degli avversari e principalmente da un giudizio arbitrale alquanto casalingo, non tolgono nulla ai nostri due atleti varesini, ma li arricchiscono di un ottimo bagaglio di esperienza. Miano Marco è stato il più penalizzato, non riuscendo a portare  a casa nessun risultato positivo, ma dimostrando un sensibile miglioramento davanti a ottimi avversari tutti titolari della Cintura Nazionale. Iuliano Gallo, se non fosse stato rapinato nettamente in Germania e lievemente in Kosovo, avrebbe portato a casa tre bellissime vittorie, ma il portacolori dei Panthers riesce a rimediare una bella vittoria a Nyon, un pareggio a Peja e l’unica sconfitta in Germania con il Campione Tedesco dei leggeri, con qualche chilo di troppo. A Peja in compenso ha ricevuto una coppa come uno dei pugili migliori della serata.

Questi i risultati
SCHHRIESHEIM (D)
: Gallo vs Geier PP, Miano vs Basar (D)  PP;
PEJA (KSO): Gallo e Cami (ALB) pari, Miano vs Bermeta (ALB) PP;
NYON  (CH): Gallo vs Dat Tai (CH) VP, Miano vs Basar (CH)

[email protected]