E’ stata una marcia trionfale sin dalla prima giornata, una prestazione di squadra che non si dimentica e che ha portato i vertici federali a parlare di “autentica rivelazione”. Quindici le medaglie conquistate dal settore femminile del Team Insubrika a Riccione, in quelli che è “vietato” chiamare campionati italiani giovanili ma che, di fatto, lo sono. I Criteria primaverili raccolgono il meglio del nuoto giovanile italiano e questo si è visto chiaramente in vasca. Tra le protagoniste indiscusse, proprio le atlete del Team del Presidente Birigozzi, capaci di conquistare 5 ori e 10 bronzi, oltre al titolo di Squadra campione per la categoria Cadette e la medaglia di bronzo nella classifica generale, su oltre 122 squadre a punti (ma tante, tantissime di più partecipanti). Un risultato meritato, che premia il grande lavoro dei coach di tutte le sezioni. Certo, le “punte” hanno fatto la differenza, ma è la squadra nel suo insieme che ha portato a questo importante risultato finale.
I 5 ori sono opera di: Arianna Castiglioni (sempre più padrona della rana, con le vittorie nei 50 e 100 metri e il nuovo record della manifestazione in quest’ultima distanza, con un crono di spessore internazionale: 1.06.69); Cecilia Chinetti, giovanissima atleta (classe 2000) allenata a Besozzo da coach Piero Ragazzi, che si è imposta nei 50 stile libero cat. Ragazze in 26.21; e poi due fantastiche staffette Cadette, la 4×200 stile libero (Francesca Arredondo, Melissa Giussanti, Dana Casotto e Benedetta Guagnini) e la 4×100 mista (Letizia Paruscio, Arianna Castiglioni, Elena Corti, Francesca Arredondo), con crono che strizzano l’occhio a qualche possibile sorpresa in chiave assoluta.
Le medaglie di bronzo sono andate a: Elena Corti – 50 DO Cadette (Stadium Besozzo, Piero Ragazzi), Vittoria Roderico – 100 e 200 FA Ragazze 2001 (Derthona Nuoto, Manuel Piacenza), Arianna Castiglioni – 200 MX Cadette (Busto Nuoto, Gianni Leoni), Alice Scarabelli – 200, 400 sl + 200 do Junior 98 (nei 200 sl scende sotto al muro dei 2 minuti: 1.59.52!) (Derthona Nuoto, Manuel Piacenza), alla staffetta 4×100 sl Cadette: Francesca Arredondo, Arianna Castiglioni, Benedetta Guagnini, Gaia Bailo, a Letizia Paruscio – 200 DO Cadette (Busto Nuoto, Gianni Leoni), Matilde Volpi – 800 SL Junior 98 (Derthona Nuoto, Manuel Piacenza), Francesca Arredondo, Dana Casotto – Busto Nuoto, Gianni Leoni, Benedetta Guagnini, Gaia Bailo, Melissa Giussanti – Derthona Nuoto, Manuel Piacenza.
Il settore maschile è sceso ieri in vasca a Riccione. Il Team si presenta ai blocchi di partenza con 24 atleti: le ambizioni sono elevate, anche se non al livello del settore femminile. Avanti con calma, secondo la filosofia del Team Insubrika. Si deve crescere un po’ alla volta, ma con una continua progressione, la stessa che ha portato la squadra, per la prima volta nella sua giovane storia, a conquistare la Serie A1 con i maschi e la A2 con le femmine (finale del Campionato a Squadre il prossimo 13 aprile a Riccione!).

 [email protected]
(Foto by Image Team Genova: il podio dei 50 rana Cadette (con Arianna Castiglioni e…Massimiliano Rosolino) e quello della Classifica generale Cadette)