Per i cavalieri e per le amazzoni disabili lombardi (e non solo) ormai è un must del mese di settembre. È il “Memorial Giulio Soprani” di dressage, che domenica vivrà la sua quinta edizione. Con numeri importanti, specialmente in relazione alla difficile congiuntura economica che pesa particolarmente su una disciplina come l’equitazione, che ha costi elevati.
All’evento parteciperanno oltre 40 atleti, in rappresentanza di 9 società e di due movimenti: FISE (per i disabili fisici) e FISDIR (per gli intellettivi relazionali). Per il primo si tratterà del campionato regionale paralimpico, tecnico e freestyle, per il secondo di un concorso interregionale, dato che si cimenterà anche un team proveniente dalla Valle d’Aosta.
La kermesse si svolgerà al Garden Sporting Club di Cislago, grazie all’ennesimo sforzo organizzativo dell’Agres, che sarà impegnata pure sul campo, con i suoi 9 ragazzi in gara. Il Memorial in palio andrà ai cavalieri che otterranno il punteggio più alto in ambito FISE e in ambito FISDIR. La novità di quest’anno sarà rappresentata dall’area di svolgimento dei concorsi: non solo indoor, ma anche outdoor.
La giornata s’aprirà alle 10:30 con la cerimonia inaugurale, caratterizzata dal tradizionale lancio di palloncini colorati verso il cielo. “Simboleggeranno il nostro desiderio di continuare a volare, sempre più in alto, nonostante le ristrettezze economiche che stiamo fronteggiando”, spiega Alessandra Cova, responsabile di Agres.
Alle 11 scatterà l’evento paralimpico, mentre i disabili intellettivi s’esibiranno a partire dalle 14:30. Intorno alle 17:30 andranno in scena le premiazioni, dopo le quali è previsto un rinfresco, per chiudere con gusto.

[email protected]sport.com