Il Giro d’Italia di handbike torna a Somma Lombardo, domenica 15 giugno, con la terza tappa – “6° Trofeo Mariangela con Noi” – dell’edizione 2014. Spettacolare come le precedenti tappe ospitate, quella di Somma Lombardo vanta al via 80 iscritti. Sarà bagarre tra i vertici delle classifiche della maglia rosa. D’Onofrio lotterà per mantenere la leadership nella classifica della maglia bianca giovani. Ospiti d’eccezione gli atleti paralimpici, Federico Morlacchi e Giulia Ghiretti. Inoltre, il maestro Caccin presenterà il “Trofeo Assoluto 2014″.

Le strade di Somma Lombardo, dove è nato il Giro d’Italia di handbike, attendono i loro beniamini. Succederà domenica 15 giugno, con la terza frazione della corsa a tappe ospitata, per la quinta volta consecutiva, dalla cittadina lombarda.
 “Tornare a Somma Lombardo è tornare a casa – dice Maura Macchi, presidente della corsa –. Il legame profondo che unisce gli handbiker a questa cittadina è indissolubile. Qui è nato il progetto della corsa a tappe e qui, ogni anno, ci torniamo. È il nostro modo per ringraziare le istituzioni, i cittadini ed il cavalier Silvio Pezzotta per la grande attenzione che sempre ci rivolgono”.
La frazione di Somma Lombardo, organizzata dal Velo Club Sommese in collaborazione con i vertici organizzativi del Giro d’Italia di handbike, scatterà alle ore 15.00 da via Giusti e si snoderà lungo un circuito di 2.3 km da ripetersi nella formula “1 h + 1 giro”. L’arrivo, sempre in via Giusti, è previsto alle ore 16.30 circa; seguirà la cerimonia di premiazione.
Dopo aver ospitato Giusy Versace, atleta paralimpica plurititolata e Bebe Vio, campionessa paralimpica di scherma, a dare il via alla tappa di Somma Lombardo ci saranno due ospiti d’eccezione: Federico Morlacchi e Giulia Ghiretti. Il primo vanta, tra le numerose medaglie del suo palmarès, il titolo iridato del 2013 nei 100 farfalla, oltre a tre medaglie di bronzo conquistate ai Giochi Paralimpici di Londra 2012; è la punta della nazionale paralimpica di nuoto.
Mentre la neanche ventenne Giulia Ghiretti ha vinto la sua prima medaglia d’oro nei 50 dorso ai Campionati Assoluti Estivi Italiani di nuoto Paralimpico del 2011. Fu l’inizio di una straordinaria carriera ancora in attivo.
Somma Lombardo è inoltre il palcoscenico ideale per presentare ai fan e, soprattutto agli handbiker, il trofeo assoluto dell’edizione 2014. Ideato e realizzato, come ogni anno, dal maestro Roberto Caccin, il trofeo è un connubio tra l’avanguardia artistica e le ruote veloci delle handbike, elemento di unione e socializzazione tra sport e territorio.