A Manaus finisce 2-2 tra USA e Portogallo, proprio come Germania-Ghana, l’altra sfida del girone G giocata sabato. Il discorso qualificazione è ancora tutto aperto, anche se ora per il Portogallo di uno spento Cristiano Ronaldo sarà difficile passare al turno successivo. A Germania e USA, infatti, nel match incrociato di giovedì alle ore 18, basta un pareggio per eliminare Ghana e Portogallo.
Venendo alla partita, dopo soli 5′ Nani infila Howard: la difesa statunitense rinvia in modo maldestro e il giocatore del Manchester United insacca sotto la traversa con un destro preciso. Il ritmo è alto e le due compagini si affrontano a viso aperto: Dempsey e Bradley ci provano per gli yankee, il lusitano Nani centra la traversa.
Nella ripresa, gli USA insistono e, dopo vari tentativi andati a vuoto, trovano l’1-1 con Jones, che fulmina Beto con un gran destro a giro dalla distanza. Al 35′ gli uomini di Klinsmann, ex ct della Germania, operano il sorpasso con Dempsey ma, proprio quando sembra fatta, il colpo di testa di Varela in pieno recupero su cross di Cristiano Ronaldo ristabilisce la parità (2-2) e ridà qualche flebile speranza di qualificazione al Portogallo.

USA – Portogallo 2-2 (0-1)
USA (4-2-3-1): Howard, Johnson, Cameron, Besler, Beasley, Beckerman, Jones, Bedoya (dal 72′ Yedlin), Bradley, Zusi (dal 91′ Gonzalez), Dempsey (dal 87′ Wondolowski). Allenatore: Klinsmann
Portogallo (4-3-3): Beto, J. Pereira, B. Alves, R. Costa, Almeida (dal 46′ W. Carvalho), Meireles (dal 68′ Varela), Moutinho, Veloso, Nani, Postiga (dal 16′ Eder), C. Ronaldo. Allenatore: Bento
Arbitro: Pitana (Argentina)
Marcatori: pt: 5′ Nani; st: 64′ Jones (U), 81′ Dempsey (U), 95′ Varela (P)
Ammoniti: 75′ Jones (U)

RISULTATI, CLASSIFICHE, CALENDARI

[email protected]