Vittoria straordinaria, in salita e con una grande rimonta all’ultimo chilometro quella di Enrico Battaglin che si è aggiudicato la 14esima tappa del Giro d’Italia con arrivo al Santuario di Oroba. Il veneto classe ’89 della Bardiani-Csf (che aveva già vinto ieri con Marco Canola) ha compiuto una grande rimonta all’ultimo chilometro e ha beffato allo sprint l’abruzzese di Sky Dario Cataldo.  Rigoberto Uran (Omega-Quick Step) è sempre maglia: ha 32” su Cadel Evans (ha guadagnato 5” ad Uran) e 1’35” su Majka. Il primo italiano è Domenico Pozzovivo, quarto a 2’11”.

La tappa odierna è stata condiva da un gravissimo incidente che non ha riguardato i ciclisti bensì un volontario che è stato investito da una moto di un cameraman Rai. L’uomo è stato immediatamente soccorso e trasportato in elicottero al Cto di Torino dove è in coma farmacologico e la prognosi è riservata.

Altra tappa in salita quella di domani: 225 km tra Valdengo e Plan di Montecampione in cui verrà attraversato anche il basso varesotto.

Arrivo: 1 Enrico Battaglin (Bardiani) in 4h34’41”; 2. Cataldo; 3. Pantano (Col) a 7″; 4. Polanc (Slo) a 17″; 5. Roche (Irl) a 22″; 6. Timmer (Ola) a 26″; 7. Sella a 28″; 8. Cattaneo a 33″; 9. Wellens (Bel) a 39″; 10. Santaromita a 54″.

Classifica Generale: 1. Rigoberto Uran (Colombia / Omega) in 57h52’51”; 2. Evans (Aus) a 32″; 3. Majka (Pol) a 1’35”; 4. Pozzovivo a 2’11”; 5. Kelderman (Ola) a 2’33”; 6. Quintana (Col) a 3’04”; 7. Aru a 3’16”; 8. Poels (Ola) a 4’01”; 9. Rolland (Fra) a 5’07”; 10. Kiserlovski (Cro)a 5’13”.

13^ TAPPA

11^ TAPPA
10^ TAPPA
9^ TAPPA
8^ TAPPA
7^ TAPPA
6^ TAPPA
5^ TAPPA
4^ TAPPA
IL TRASFERIMENTO IN ITALIA
3^ TAPPA
2^ TAPPA
1^ TAPPA
LA PRESENTAZIONE DEL GIRO

[email protected]