Il 18 luglio 1914, pochi giorni dopo l’attentato di Sarajevo che segna l’inizio della Prima Guerra Mondiale, a Ponte a Ema, borgo alle porte di Firenze, nasceva un bimbo destinato a diventare uno dei più grandi campioni della storia del ciclismo e uno dei più popolari personaggi dell’Italia del ‘900: Gino Bartali.
Il centenario viene ricordato da Ediciclo e dal quotidiano Il Giorno che pubblicano una nuova edizione, aggiornata, del libro del giornalista varesino Paolo Costa di dieci anni fa in vendita da oggi a 8,90 euro.

[email protected]